Bea e Tibco: passi avanti sui servizi Web

Le società presentano, quasi contemporaneamente, due integration server pensati per potenziare le rispettive strategie di supporto ai servizi Web.

Bea Systems e Tibco Software rafforzano l'impegno nel supportare le strategie di sviluppo di servizi Web. Le soluzioni di integrazione, infatti, acquistano maggior rilevanza in questo periodo. È notevolmente aumentato, infatti, il numero dei vendor che supporta tecnologie e piattaforme di creazione e gestione di Web service e l'integrazione sembra destinata a svolgere un ruolo critico nella effettiva implementazione di queste nuove strategie. Bea ha presentato le nuove versioni di WebLogic Integration Server e WebLogic Portal. I prodotti sono pensati per semplificare lo sviluppo, l'integrazione e la presentazione di applicazioni, sistemi e processi di business. La società californiana ha anche annunciato che sono oltre 70 i partner che, a oggi, supportano le soluzioni di integrazione proprietarie, tutti riuniti nell'iniziativa Portal Star Solution. WebLogic Portal di Bea svolge il ruolo di client per i Web service e fornisce una vista unitaria dei dati che risiedono all'interno dei sistemi integrati nel back end. Tibco, dal canto suo, annuncia ActiveEnterprise 4.0. L'ultima versione dell'integration server include il supporto a standard quali Xml e J2Ee e consente agli utenti di inserirsi all'inteno dei sistemi legacy per collegarli all'infrastruttura di gestione dei servizi Web. La società avrebbe manifestato l'intenzione di integrare, nelle successive release del prodotto, il supporto ai più diffusi standard di gestione dei servizi Web quali Wsdl (Web service description language) e Soap (Simple object access protocol).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome