Home 5G Bassa latenza e banda ultralarga: 5G ed edge al servizio della...

Bassa latenza e banda ultralarga: 5G ed edge al servizio della user experience

Il traffico internet cresce in maniera robusta e continua, e i picchi di traffico spesso raggiungono livelli così elevati da peggiorare in modo significativo l’esperienza utente. In questo contesto, quali tecnologie possono aiutare le organizzazioni ad evitare blocchi e colli di bottiglia? Lo abbiamo chiesto a Paul McNamara, Senior Solutions Engineer di Edgio

Dall’idea di rete centralizzata tipica delle architetture tradizionali e del cloud computing, l’ultima decade, in risposta all’intensificazione del traffico e alla proliferazione dei dati legata al fenomeno IoT, ha visto l’ascesa di un nuovo modello di rete: ancora più avvolgente, distribuito capillarmente sul territorio e capace di portare potenza computazionale alimentata dall’IA quanto più possibile vicino all’utente finale. L’edge computing.

In altri termini si è verificata una vera e propria rivoluzione di prossimità dove il nuovo “collo di bottiglia” è diventato l’ultimo miglio, determinando una maggiore necessità, in moltissimi casi, di una precisa tecnologia: il 5G, pensato appositamente per ridurre la latenza delle comunicazioni.

Il 5G e l’edge computing sono due tecnologie indissolubilmente legate: entrambe sono destinate a migliorare significativamente le prestazioni delle applicazioni e a consentire l’elaborazione di enormi quantità di dati in tempo reale. Il 5G aumenta la velocità fino a dieci volte rispetto al 4G, mentre l’edge computing mobile riduce la latenza portando le capacità di calcolo nella rete, più vicino all’utente finale.

È un binomio perfetto che nei prossimi anni vedrà una crescita esponenziale.

L’approccio edge sta prendendo decisamente piede. In un territorio e in un sistema economico complesso come quello italiano, quali sono i vantaggi di questa tecnologia?

Secondo le ultime stime provenienti dai report di IDC, gli investimenti globali nell’edge computing dovrebbero aver toccato i 176 miliardi di dollari nel 2022, con un aumento del 14,8% rispetto al 2021; e la crescita è assicurata in tutti i più fiorenti mercati digitali mondiali, Italia compresa, tanto per i vantaggi intrinseci di questa tecnologia ormai del tutto complementare al cloud quanto per gli svariati casi d’uso, che sempre IDC identifica in una cifra maggiore di 150 in vari settori e domini.

Business intelligence e data analysis; content delivery; analisi di testo e immagini; infrastrutturazione e sicurezza della rete; le opportunità sono davvero molte, ma ancor più pressante, in un’economia così digitalizzata come quella odierna, è la necessità di un’infrastruttura digitale che permetta alla propria azienda di rientrare nella sfera della leadership attraverso un modello di consumo edge-to-cloud automatizzato e flessibile.

In particolare in ottica retail, fornire esperienze custom-made a livello globale è il nuovo mantra che rende l’edge il nuovo nodo focale di qualsiasi azienda stia riprogettando il proprio business digitale.

Paul McNamara, Senior Solutions Engineer
Paul McNamara, Senior Solutions Engineer di Edgio

Quali soluzioni propone Edgio ai suoi clienti, e quali prospettive vede la società per l’Italia?

L’Italia ricopre una posizione strategica all’interno dello scenario della connettività Mediterranea, essendo una penisola con diverse possibilità di attracco sottomarino e vantando una città come Milano che risulta già profondamente interconnessa.

In questo speciale contesto, ci proponiamo di superare i limiti delle tipiche CDN.

Noi di Edgio vantiamo il secondo CDN più grande del pianeta, con oltre 300 PoP dislocati a livello globale e 250 Tbs di capacità. Ma questo è solo il punto di partenza.

Invece di essere legati a regole vecchie di vent’anni, abbiamo costruito una CDN reattiva, flessibile e configurabile, che offre a sviluppatori e membri del team DevOps la flessibilità e il controllo granulare di cui avranno bisogno per fornire siti web in meno di un secondo.

La nostra Applications solution platform, che include una suite di prodotti one-stop shop per gli sviluppatori che desiderano creare proprietà web di terza generazione, altamente performanti e sicure, grazie a una dedizione specifica alla DDoS protection e al bot management.

La nostra piattaforma Delivery è la seconda più grande e performante al mondo, con il nostro prodotto OpenEdge che si estende direttamente alla rete di un ISP, migliorando le prestazioni, riducendo i costi operativi, risparmiando energia e diminuendo l’intensità di capitale.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

Iscriviti alla newsletter

css.php