Home Prodotti Sicurezza Banche e rischio crolli: Proofpoint lancia l’allarme phishing

Banche e rischio crolli: Proofpoint lancia l’allarme phishing

I ricercatori di Proofpoint, società specializzata in cybersecurity, hanno identificato tentativi da parte di cybercriminali che stanno cercando di capitalizzare sull’attuale crisi delle banche USA.

Gli esperti di sicurezza informatica di Proofpoint hanno spiegato che i cybercriminali stanno cercando di colpire con attacchi di phishing relativi a USD Coin (USDC), una criptovaluta stablecoin digitale legata al dollaro.

Con l’obiettivo di fare leva su emotività e paura, i truffatori hanno creato dei messaggi assumendo l’identità di svariati brand di criptovalute, sollecitando le vittime a chiederne la restituzione o il rimborso in dollari americani.

I malcapitati, vittime del cyber-attacco, vengono poi invitati a installare uno Smart Contract che trasferisce i contenuti del wallet della vittima all’autore della minaccia.

Quando la fintech Circle ha annunciato di avere riserve in contanti presso la Silicon Valley Bank (SVB), il gruppo criminale si è lanciato nello spoofing della società, promettendo alle vittime di poter riscattare gli USDC al tasso 1:1 con i dollari americani.

Proofpoint ha pubblicato questi risultati su Twitter, condividendo anche uno screenshot del messaggio inviato dai cyber-criminali nell’ambito di questa campagna dannosa.

Gli attori delle minacce – avvertono gli esperti di cybersecurity di Proofpoint – fanno leva sulle emozioni e sulla paura umana e probabilmente considerano il crollo della banca SVB un tema primario da sfruttare.

Proofpoint raccomanda a chiunque sia coinvolto nella gestione di informazioni o transazioni finanziarie di prestare maggiore cautela e coscienziosità, poiché i messaggi potrebbero provenire da truffatori e cyber-criminali.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

Iscriviti alla newsletter

css.php