Home Aziende Aws AWS re:Invent 2023 inizia a Las Vegas. Salesforce espande la partnership con...

AWS re:Invent 2023 inizia a Las Vegas. Salesforce espande la partnership con Amazon Web Services

Si è aperta la dodicesima edizione di AWS re:Invent, per la quale sono giunti a Las Vegas più di 50.000 partecipanti per quella che l’hyperscaler definisce una “learning conference” per la comunità globale del cloud computing. Agli annunci strategici e di prodotto si aggiungono infatti conferenze, opportunità di formazione e certificazione, accesso a più di 2.000 sessioni tecniche e un’area Expo che ospita i partner che costituiscono il sempre più esteso ecosistema centrato intorno all’hyperscaler.

In attesa del keynote che vedrà stasera sul palco Adam Selipsky, Ceo di AWS, vengono diffusi gli annunci dei partner. Significativo è quello di Salesforce, che ha annunciato, congiuntamente con AWS, una significativa espansione della storica partnership strategica globale, con un forte focus su integrazioni di prodotto tra i dati e l’AI e offrendo per la prima volta alcune soluzioni Salesforce su AWS Marketplace.

L’ampliamento dell’accordo rende più semplice per i clienti gestire i propri dati in modo sicuro attraverso Salesforce e AWS, e permette loro di integrare in modo sicuro e responsabile le più recenti tecnologie di intelligenza artificiale generativa nelle proprie applicazioni e nei flussi di lavoro.

L’annuncio di oggi rappresenta un’incredibile pietra miliare nell’evoluzione della nostra partnership di lunga data con AWS”, ha dichiarato Marc Benioff, Presidente e CEO di Salesforce. “Stiamo unendo il primo fornitore di CRM AI e il principale fornitore di cloud per offrire una piattaforma di dati e AI affidabile, aperta e integrata, al fine di garantire la soddisfazione della massiccia domanda dei clienti per i nostri prodotti su AWS Marketplace. Con questi miglioramenti dell’accordo di collaborazione rendiamo i nostri clienti più innovativi e produttivi in questa nuova era dell’Artificial Intelligence”.

Salesforce e AWS permettono agli sviluppatori l’accesso sicuro e l’utilizzo dei dati e delle tecnologie di intelligenza artificiale generativa per favorire una rapida trasformazione delle proprie aziende e dei propri settori“, ha dichiarato Adam Selipsky, CEO di AWS. “Con questo ampliamento della nostra partnership, i clienti Salesforce e AWS avranno la possibilità di utilizzare nuove modalità per innovare, collaborare e creare applicazioni più incentrate sul cliente utilizzando un più ampio e profondo set di servizi cloud”.

Per permettere ai clienti di beneficiare più facilmente del valore combinato di Salesforce e AWS, le due aziende rafforzeranno le integrazioni tra i prodotti AWS e Salesforce.

Salesforce supporterà ora Amazon Bedrock, un servizio che rende disponibili i foundation model delle principali aziende di AI attraverso un’unica API, come parte della strategia dell’ecosistema di modelli aperti di Salesforce. In questo modo Amazon Bedrock sarà disponibile attraverso Einstein Trust Layer per alimentare le app e i flussi di lavoro guidati dall’AI in Salesforce.

Inoltre, Salesforce Data Cloud si espanderà per supportare la condivisione dei dati attraverso altre tecnologie AWS. Queste integrazioni di Data Cloud saranno governate da nuovi controlli di accesso centralizzati, che daranno ai clienti la possibilità di gestire l’accesso sicuro degli utenti a livello di cartelle e file per i contenuti di Data Cloud archiviati in Amazon Simple Storage Service (Amazon S3).

Nell’ambito di questa partnership, Salesforce amplierà l’utilizzo di AWS, comprese le tecnologie di calcolo, storage, dati e AI attraverso Hyperforce, per migliorare ulteriormente servizi popolari come Salesforce Data Cloud. AWS amplierà anche l’utilizzo dei prodotti Salesforce come Data Cloud, che consentirà ad AWS di creare un profilo unificato del cliente, permettendo di offrire esperienze sempre più personalizzate.

Le nuove integrazioni includeranno:

  • La semplificazione delle opzioni di acquisto per i clienti tramite AWS Marketplace: per la prima volta Salesforce inizierà a offrire i suoi prodotti, tra cui Data Cloud, Service Cloud, Sales Cloud, Industry Clouds, Tableau, MuleSoft, Platform e Heroku, su AWS Marketplace, rendendo ancora più facile per i clienti AWS sottoscrivere e gestire le offerte Salesforce. I clienti potranno beneficiare di un’unica visione delle spese IT, di processi di approvvigionamento semplificati e di opzioni flessibili come i prezzi privati e la fatturazione consolidata tramite AWS, offrendo un modo semplice per sfruttare i budget pre-approvati e aumentare le prestazioni aziendali.
  • Migliorare l’esperienza dei clienti attraverso la gestione unificata dei dati: AWS e Salesforce stanno rendendo Data Cloud una piattaforma dati Software-as-a-Service (SaaS) completa, flessibile e sicura per i loro clienti. Le nuove integrazioni Zero-ETL (extract, transform, and load) ridurranno la necessità per i clienti di creare le proprie pipeline ETL tra Data Cloud e i servizi dati AWS. Di conseguenza, i clienti possono unire facilmente e senza soluzione di continuità tutti i loro dati per supportare approfondimenti più rapidi, oltre a previsioni e applicazioni più potenti. Inoltre, i clienti potranno eseguire in modo sicuro il proprio codice per attività di elaborazione dei dati come trasformazioni complesse, insight di calcolo, trigger di dati o funzioni definite dall’utente con Data Cloud alimentato dai servizi di calcolo AWS come Amazon Elastic Compute Cloud (Amazon EC2), Amazon Elastic Kubernetes Service (Amazon EKS) e AWS Lambda.
  • Portare in modo sicuro i servizi di dati e AI di AWS sulla piattaforma Einstein 1 di Salesforce: i clienti potranno utilizzare nuove soluzioni come Salesforce Prompt Builder, parte di Einstein Copilot Studio, per creare modelli di prompt personalizzati e basati sui loro dati. I modelli di prompt personalizzati possono essere inviati ai loro FM preferiti, che includeranno modelli leader ospitati su Amazon Bedrock. Ciò consentirà ai clienti di utilizzare in modo sicuro tecniche come la retrieval-augmented generation (RAG) con modelli di aziende leader nel settore dell’AI, tra cui AI21 Labs, Amazon, Anthropic, Cohere, Meta e Stability AI. Oltre ad accedere ai propri FM attraverso un’integrazione tra Data Cloud e Amazon SageMaker, gli sviluppatori potranno utilizzare strumenti semplificati per mettere a punto i FM su Amazon Bedrock attraverso l’Einstein Trust Layer e per alimentare esperienze di AI generativa sulla piattaforma Salesforce Customer 360.
  • Un servizio clienti senza soluzione di continuità con Service Cloud e Amazon Connect: approfondendo l’integrazione tra Service Cloud Voice e Amazon Connect, Salesforce e AWS stanno portando Amazon Connect Chat a Service Cloud Digital Engagement e le previsioni, la pianificazione e la programmazione degli agenti di Amazon Connect per migliorare l’esperienza del supervisore Omnichannel di Salesforce Service Cloud. Questo, insieme alle funzionalità integrate di intelligenza artificiale generativa che alimentano gli insight unificati sui clienti e l’assistenza automatizzata di operatori e manager, consentirà un’esperienza cliente unificata, operatori più produttivi su tutti i canali e supervisori più informati. La prima fase di questa integrazione è prevista per l’inizio del 2024.
  • Potenziare il lavoro degli sviluppatori con i nuovi servizi di calcolo e sviluppo AWS: Salesforce sta collaborando con AWS per reimmaginare Heroku come livello Platform-as-a-Service (PaaS), disponibile nella prima metà del 2024, per lo sviluppo di app AI-first attraverso Salesforce e AWS. Heroku rafforzerà la sua funzionalità di calcolo Dyno utilizzando l’infrastruttura più potente di AWS, comprese le installazioni accelerate di Amazon EC2 alimentate da GPU Nvidia, AWS Trainium e AWS Inferentia per l’addestramento e l’inferenza dell’apprendimento automatico (ML), oltre a ulteriori installazioni EC2 ottimizzate per le GPU per le applicazioni ad alta intensità grafica. Utilizzeranno anche installazioni EC2 basate su AWS Graviton per il miglior rapporto prezzo/prestazioni di calcolo. In questo modo i clienti di Heroku avranno a disposizione l’infrastruttura più performante e conveniente per i carichi di lavoro ad alta intensità di risorse, come lo sviluppo con FM. Inoltre, Heroku aiuterà i clienti a creare applicazioni in modo più veloce e sicuro con Amazon CodeWhisperer. Gli sviluppatori di Salesforce potranno anche utilizzare Einstein Copilot Studio per creare azioni personalizzate che Einstein Copilot può invocare, che vanno dai flussi di lavoro in Salesforce ai servizi ospitati su AWS, creando un nuovo modello AI-first per l’automazione dei processi multipiattaforma.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

Iscriviti alla newsletter

css.php