Avaya suona l’opening bell al Nyse

Il 17 gennaio Avaya Holdings suona l’Opening Bell per celebrare la quotazione dell’azienda alla borsa di New York.

Lo fa dopo aver completato la ristrutturazione finanziaria grazie alla quale ha ridotto di miliardi di dollari l’indebitamento pregresso, liberando 300 milioni di dollari di liquidità per investimenti in innovazione tecnologica e crescita.

Come ha affermato Jim Chirico, presidente e CEO di Avaya in una nota, “Forte di una tradizione di innovazione e competenza nell’implementazione di soluzioni scalabili a livello globale, Avaya vanta oggi un ruolo strategico per la connettività aziendale, con più di 130.000 clienti in 220.000 siti nel mondo, oltre il 90% delle aziende Fortune 100 che si affida alle nostre soluzioni e più di 100 milioni di utenti”.

Chirico ha aggiunto dii aver "di fronte opportunità senza precedenti. Per esempio, solo il 10% circa dei nostri clienti in ambito contact center sono migrati sul cloud. Desideriamo fornire la flessibilità, le architetture aperte e le opzioni di implementazione di cui i nostri clienti hanno bisogno per superare le aspettative, sbaragliare la concorrenza e trarre rapidamente vantaggio dalle nuove tecnologie, quali l’intelligenza artificiale, blockchain e IoT-l’Internet delle Cose".

Oltre a suonare l’Opening Bell, Avaya inizierà ufficialmente gli scambi sul NYSE con il ticker AVYA il 17 gennaio 2018, a partire dall’apertura dei mercati.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here