Autonomy: nemmeno un dato sfuggirà agli uffici legali

La nuova versione di eDiscovery consente di raggiungere l’obiettivo in qualsiasi modo: on premise, cloud, con appliance Hp.

In occasione del LegalTech di New York Autonomy ha presentato la nuova piattaforma eDiscovery, che combina insieme le migliori capacità di analisi di Autonomy Stratify, con Autonomy Introspect per la produzione, e Autonomy Investigator & Eca per l'identificazione e la selezione.

Potenziata da Autonomy Idol 10, la soluzione riconosce automaticamente concetti e le idee nel 100% delle informazioni aziendali, dai dati strutturati e non, alle informazioni human friendly.

Aziende e studi legali possono beneficiare della tecnologia della società di Hp e dell'esperienza di eDiscovery sia, nel cloud, sia su dispositivi onsite, sia con appliance Hp create ad hoc.

Ordine nelle informazioni e certezza di diritto
Si sa che i dipartimenti legali delle aziende e gli studi legali devono gestire simultaneamente centinaia di casi che comportano spostamenti di dati in ogni fase del processo eDiscovery.
Questo può introdurre rischi durante ogni trasferimento insicuro di dati tra i vari sistemi.

Autonomy eDiscovery punta a cambiare il paradigma offrendo una soluzione singola per la gestione dei processi end-to-end di eDiscovery.

L'applicazione lo fa raggruppando, appunto, più soluzioni: Autonomy Investigator & Eca, soluzione per una rapida valutazione iniziale del caso e per l'analisi dei dati dove risiedono, Autonomy Stratify, soluzione di analisi e workflow usata dagli avvocati, Autonomy Introspect, soluzione per il processing, la revisione e produzione.

Allo stesso modo, il cloud privato di Autonomy semplifica gli eventi fornendo suggerimenti sia dall'interno che esternamente con accesso condiviso alle attività delle cause in corso, così riducendo ulteriormente i rischi derivanti dall'importazione, l'esportazione e il trasferimento di dati tra le parti.

Autonomy offre inoltre una eDiscovery Appliance, che combina il software eDiscovery con l'hardware Hp, e include i server Hp ProLiant e Hp Storage.
L'appliance, chiavi in mano e ad-hoc, è indicata per il rapido deployment all'interno sia che venga fatto dall'azienda, in uno studio di avvocati o tramite partner.
In poche ore un'azienda può configurare l'appliance e automaticamente caricare dati nel cloud sicuri o sul server per una immediata revisione e produzione.

Meaning based coding

L'abilità di riconoscere i concetti e i pattern nei dati è critica. Ad esempio, chi commette azioni fraudolente contro l'azienda non utilizza mai il termine “frode” nelle email o al telefono, ma parole in codice che tecnologie basate su parole-chiave non potrebbero rilevare.

Autonomy eDiscovery lo fa con le funzionalità di meaning based coding, una tecnologia che sfrutta l'abilità di Idol di comprendere concettualmente il significato delle informazioni per fornire raccomandazioni codificate relative alla rilevanza di uno o più aspetti in un evento.
Come risultato, la piattaforma eDiscovery di Autonomy fornisce ai team legali un significativo vantaggio rispetto ai metodi di codifica predittiva, garantendo una categorizzazione comportamentale in tempo reale.

Queste capacità aiutano le aziende a comprendere le decisioni di codifica in relazione al significato dei documenti presi in analisi, codificare automaticamente documenti basati su esemplari o basati su contenuto clusterizzato automaticamente, per indirizzare i flussi di lavoro direttamente, raccomandare in modo dinamico la codifica in tempo reale di un documento, aggiornare automaticamente la capacità di comprensione concettuale del sistema su un particolare caso non appena nuovi documenti vengano aggiunti e/o rivisti dagli avvocati o a seguito della codifica di documenti aggiuntivi.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here