Automazione e intelligence nel checkout di la Rinascente

La piattaforma Tp.Net consente interfacciamento in tempo reale con il Crm e automazione di processi per report tempestivi del singolo punto vendita.

Circa 360 terminali Pos e 14 server coinvolti in quella che Carlo Gagliardi ha definito «la più grande installazione su un singolo punto vendita mai realizzata a livello mondiale da Wincor Nixdorf», di cui il manager è responsabile della divisione retail.
 
Sono queste le prime evidenze di una partnership che, in alcuni degli 11 store la Rinascente ubicati nei centri storici delle più importanti città italiane, ha visto realizzarsi la prima fase inerente l'installazione di Tp.Net senza compromettere l'operatività di realtà destinate a rimanere aperte 7 giorni su 7.

Personalizzabile e integrabile per andare incontro alle esigenze di una distribuzione al passo con i tempi, «dove dal lunedì al venerdì gli utenti sono interessati alla convenienza, mentre il sabato e la domenica vogliono l'esperienza», la piattaforma ideata dal fornitore tedesco e selezionata dall'Information technology director dello storico brand made in Italy, Paolo Ciceri, si propone come soluzione per la gestione dei processi relativi al checkout di un moderno punto vendita che, (non solo) per Gagliardi, «va ben oltre la semplice emissione di uno scontrino».

È il caso, fra gli altri, dello storico "negozio" ubicato in Piazza del Duomo, a Milano, dove oltre 8 milioni di visitatori provenienti da tutto il mondo registrano il loro passaggio ogni anno richiedendo, a seconda del periodo, la gestione in cassa di un numero che varia tra il milione e mezzo e i due milioni di codici a barre.

Una gestione che, grazie a Tp.Net, anche nei punti vendita di Monza, Firenze, Catania e Cagliari, vede già oggi realizzarsi una maggiore reattività tra il sistema centrale e i punti vendita stessi, mentre l'interfacciamento in tempo reale con il sistema di Customer relationship management in uso consente di gestire al meglio la relazione con il cliente.

«Tappa di riferimento per gli appassionati dello shopping», anche grazie al profondo cambiamento attuato a partire dal 2005 con l'ingresso di un gruppo di investitori intenzionato a riposizionare verso l'alto i punti vendita nati nel 1865 da una rivoluzionaria idea dei fratelli Bocconi, negli store la Rinascente è ora anche possibile centralizzare i dati e monitorare l'andamento delle vendite nel momento esatto in cui vengono portate a termine.

Ma non solo.
L'automazione di processi quali, la gestione di resi, voucher e promozioni che, fino a oggi, dovevano essere compiute manualmente sono un altro elemento chiave dell'adozione della soluzione Wincor Nixdorf, insieme alla possibilità di utilizzare strumenti di reporting per effettuare analisi tempestive su quanto avviene presso le casse nei diversi punti vendita. Per i quali, lo stesso Ciceri, in una nota ufficiale, non ha escluso “eventuali sviluppi all'estero”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here