Audiweb: la rilevazione evolve con Internet

Audiweb vara l’evoluzione della valutazione dell’audience e i nuovi servizi del 2011, fra cui un progetto per la rilevazione dei dati sul mobile.

Per Enrico Gasperini, Presidente di Audiweb, lo scenario Internet in Italia è in grande crescita e mostra segni di sviluppo elevati determinati dall’incremento degli utenti online, dall’accesso dai nuovi schermi e dal continuo progresso di applicazioni e formati.

I dati di ottobre 2010 dicono che 24,7 milioni di italiani hanno navigato almeno una volta: +11% rispetto al 2009. Nel giorno medio sono 6,8 milioni gli uomini e 5,3 milioni le donne online, con una maggiore concentrazione nel nord-ovest.
I giovani tra i 18 e i 24 anni sono quelli che rimangono di più connessi, con 1 ora e 43 minuti trascorsi navigando e consultando 201 pagine a persona.

Si naviga a partire dal mattino: fra le 9 e mezzogiorno sono online in media 5,2 milioni di utenti attivi, che diventano 6,2 milioni entro le 15.
Ma è nella fascia serale 21-mezzanotte che si registra il numero più alto di pagine viste per persona (66) e il tempo speso (36 minuti) nel giorno medio.

Uno scenario così ricco necessita dello sviluppo del sistema di rilevazione delle audience online.
Su tre strade, che nel complesso sappiano conferire agli investitori analisi molto dettagliate, ma allo stesso tempo semplici e confrontabili.

Audiweb View è il servizio per l’elaborazione di report su tutta l’offerta editoriale Internet in Italia che analizza i dati mensili della navigazione reale effettuata tramite pc da qualsiasi luogo. Realizzato in partnership con Nielsen Online, sostituisce la piattaforma NetView potenziando le funzionalità di analisi e ottimizzando il processo di elaborazione dati.

Audiweb Objects estende la capacità di rilevazione e analisi dei media digitali oltre la pagina Web, contemplando video, i giochi, le applicazioni social, ossia quelle forme di presenza online che sfuggono al controllo di una metrica tradizionale.

In particolare Audiweb Objects-Video fornisce informazioni a livello di brand relative a numerosità dei fruitori dei contenuti video misurati, quantità di contenuti fruiti, segmentazione socio-demografica dell’audience, benchmark tra contenuti diversi.

Il progetto per la rilevazione Mobile, infine, punta a fornire una ricerca ibrida basata su panel meterizzato e tag censuari che estenda l’attuale misurazione pc anche su smartphone e tablet. Qui la criticità è di avere tanti meter quanti sono i sistemi operativi mobili diffusi (iOs, Symbian, Windows, Android).
Nell’ultimo trimestre è stato realizzato il primo step e il progetto si concretizzerà entro il 2011.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here