AT&T e Ibm, accordo su cloud e software defined network

Ibm e AT&T hanno annunciato un'alleanza strategica pluriennale in base alla quale AT&T Communications utilizzerà le competenze di Ibm per modernizzare le applicazioni software interne di AT&T Business Solutions, consentendo la migrazione a Ibm Cloud.

Ibm fornirà un'infrastruttura per supportare le applicazioni di AT&T Business, che utilizzerà la piattaforma open source Red Hat per gestire carichi di lavoro e applicazioni. I miglioramenti consentiranno a AT & T Business di servire meglio i clienti aziendali.

Al contempo Ibm farà di AT & T Business il proprio principale fornitore di software defined network. At&T Business contribuirà a trasformare le soluzioni di networking di Ibm con le loro ultime tecnologie, tra cui 5G, Edge Computing e IoT, nonché le funzionalità multicloud che utilizzano Red Hat.

Ibm, in sostanza, sarà lo sviluppatore principale e il cloud provider per le applicazioni operative di AT&T Business e aiuterà a gestire l'infrastruttura IT di AT&T Communications, on e off-premise e tra diversi cloud, privati ​​e pubblici.

L'approccio consentirà alla società di creare e implementare carichi di lavoro interni dell'applicazione e fornire servizi nuovi e innovativi.

Le due società collaboreranno inoltre su piattaforme di edge computing, che aiuteranno i clienti aziendali a sfruttare la potenza delle velocità di rete 5G e dei dispositivi e sensori collegati a Internet ai margini della rete.

Utilizzando 5G, le aziende un giorno saranno in grado di trasmettere rapidamente dati da e verso più cloud e dispositivi con miliardi di edge con maggiore affidabilità e sicurezza, latenza ridotta e miglioramenti significativi nella larghezza di banda.

Questo alla fine aiuterà le aziende a trasformare l'esperienza utente per i propri clienti e ottimizzare i processi in tutti i settori, dalla vendita al dettaglio ai servizi finanziari, dal trasporto alla produzione, all'assistenza sanitaria e oltre.

AT&T Business ha storicamente evidenziato un forte impegno nell'utilizzo di tecnologie open source. Continuerà pertanto a utilizzare la piattaforma open source di Red Hat per gestire i carichi di lavoro associati alle applicazioni interne di AT&T Business.

Sulla scia della recente acquisizione di Red Hat da parte di Ibm, AT&T Business avrà un accesso ancora maggiore alle piattaforme Red Hat Enterprise Linux e OpenShift come base per la portabilità dei carichi di lavoro e l'interoperabilità tra cloud di qualsiasi fornitore, sia on, sia off premise.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome