Atos Origin acquista parte di Sema da Schlumberger

Il fornitore franco-olandese di servizi It ha acquisito alcune aree di business dalla franco-americana Schlumberger per circa 1,3 miliardi di euro. L’operazione avverrà in parte mediante pagamento in azioni e in parte in contanti.

22 settembre 2003 Atos Origin, il fornitore franco-olandese di servizi It, ha acquisito alcune aree di business dalla franco-americana Schlumberger per circa 1,3 miliardi di euro. Se confermata dagli azionisti e dalle autorità competenti, l'operazione scorporerà parzialmente da Schlumberger il braccio consulenziale Sema, acquisito nel 2001 per 5,2 miliardi di dollari. A suo tempo gli analisti avevano criticato la mossa di Schlumberger, giudicando elevato il prezzo pagato per entrare nel mercato dei servizi It.
Per completare la nuova acquisizione, che attribuirà alla società franco-olandese la maggior parte delle attività di Sema in Inghilterra e in Europa, Atos Origin ha già fatto sapere di essere pronta a pagare due terzi dell'importo mediante emissione di nuove azioni e un terzo in contanti. L'offerta finanziaria è supportata da Philips, il gruppo olandese principale azionista di Atos, che tramite questa operazione si candida ora a diventare uno dei maggiori fornitori di servizi e consulenza It in Europa, con un fatturato combinato di 5 miliardi di euro annui e una forza lavoro di 50mila persone in 50 Paesi. La società era entrata nel settore della consulenza a giugno 2002 in seguito all'acquisto di alcune divisioni di Kpmg consulting attive in Inghilterra e nei Paesi Bassi.

All'inizio di quest'anno Schlumberger aveva già discusso della cessione di Sema con Csc, ma le trattative si erano concluse quest'estate senza giungere ad alcun accordo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome