Asus fa leva sui nuovi notebook per raggiungere il podio

Fresco di nomina a general manager per l’Europa della divisione sistemi, Luca Rossi dichiara che società è in linea con l’obiettivo di raggiungere il terzo posto tra i vendor mondiali di portatili entro il 2011. Rinnovata in modo sostanziale la gamma di prodotti

Un Luca Rossi visibilmente soddisfatto della recente nomina
a responsabile europeo della divisione sistemi (notebook, desktop e famiglia
Eee) ha aperto la presentazione della nuova lune up di notebook con la quale
Asus si appresta ad aggredire il mercato, per avvicinarsi ulteriormente
all'ambita meta di diventare il numero 3 mondiale del settore entro il 2011.

Siamo perfettamente
in linea con la tabella di marcia prevista dal nostro Ceo Jerry Shen
- ha
affermato Rossi - Anzi, procediamo
addirittura un po' più spediti di quanto avevamo programmato
”. Dati alla
mano, Asus ha negli ultimi anni ha messo a segno una crescita media del 32%,
che l'ha portata a raggiungere un fatturato di 23 miliardi di dollari di cui 8,18
miliardi generati dalla divisione sistemi. Nelle revenue globali, i notebook
fanno ancora la parte del leone, con un contributo del 47%, seguono le schede
madri e video (27%) e la famiglia di prodotti Eee (19%).

Come si vede, in poco più di un anno i netbook, che sono
l'anima della gamma Eee, hanno quasi raggiunto un quinto del fatturato dell'azienda.
Un risultato eclatante, al quale però,
ha sottolineato Rossi, “si
contrappone una situazione economica difficile, che nel primo trimestre del
2009 ci ha fatto registrare un risultato non brillante sul versante sistemi.
Molto buona è stata invece la prestazione dei monitor a cristalli liquidi, che
sono cresciuti parecchio
”. Va però considerato che attualmente i sistemi
rappresentano circa il 60% del giro d'affari di Asus e i monitor solo l'8%.

Secondo i dati forniti da Rossi, la crisi economica ha avuto
un importante impatto sull'andamento dell'Europa, che ha visto scendere la
percentuale di contributo sulle revenue dell'azienda dal 50% al 43%. Anche
l'Asia si è assestata attorno al 43%. Un mercato dove Asus non è ancora molto
forte è quello statunitense, “ma -
sono state le parole di Rossi - al
momento non è una priorità. Più importanti sono le potenzialità che mostrano
paesi come l'India, il Sud America e, soprattutto, la
Cina. Per il 2009 la nostra priorità sarà
l'Asia. Per altro, il fatto che negli Stati Uniti non abbiamo una rilevante
share di mercato, ci ha aiutato ad attraversare pressoché indenne la grande crisi che colpito il Paese.

Nel raggiungimento dei risultati programmati una parte essenziale
la giocano ovviamente i prodotti. E Asus non si è fatta sfuggire l'occasione di
presentare un rinnovo sostanziale della gamma di notebook. Il connubio eleganza
e prestazioni è alla base delle nuova famiglie
U e Ux
, che sono caratterizzati da un design molto sottile, schermo da 15,6” in formato 16:9 e
grafica video dedicata. Saranno in vendita a 799 euro (serie U) e 899 (serie
UX), rispettivamente, da giugno e da luglio.

Risparmio energetico e design sono le peculiarità che
contraddistinguono la serie K, che
usa uno schermo retroilluminato a Led (da 15,6” o da 17,3”) e che tramite il
sistema Power4
Gear Hybrid
regola automaticamente la potenza erogata in base
al carico di lavoro e al tipo di applicativo utilizzato. Sarà nei negozi da
giugno con prezzo a partire da 540 euro.

Destinata all'impiego domestico come desktop replacement è
invece la serie N, che usa display da 17.3” HD+ e 18.4” Full HD
con risoluzione di 1600 x 900 pixel, grafica Nvidia, lettore ottico
Blu-ray
e
speaker di qualità firmati Altec Lansing. Il prezzo parte da 1.139
euro.

Il gioiello della gamma notebook rimane però il modello Vx5 che è ispirato
alla fuoriserie Lamborghini Reventòn. Va da sé che integri una dotazione all'avanguardia
che basa il funzionamento su processori Intel Quad Core. caratterizzato da
materiali innovativi e ricercati, come il cristallo zaffiro, che protegge la
webcam integrata sul frontale, e gli inserti in pelle sul palmrest e il
touchpad ceramico, sarà anch'esso in vendita da giugno; il prezzo non è ancora
stato stabilito.

Alla fine della presentazione Asus ha dato appuntamento al 2
luglio, quando svelerà la nuova gamma di netbook. “Avremo molti nuovi modelli - ha precisato Rossi - ma avremo anche una razionalizzazione della
nostra offerta, che sinora non è sempre stata chiara e ha presentato alcune
sovrapposizioni
”.

Ci sarà anche un modello specifico per il mondo business? “Non quest'anno - ha risposto Rossi -. Stiamo valutando l'opportunità di crearne
uno con un precisa fisionomia business ma sinora i riscontri che abbiamo avuto
in questo senso non sono stati particolarmente positivi, più che altro perché
manca un'offerta di servizi e soluzioni da associare il netbook
”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here