Aspettando Bluefin, Hp e Hitachi stringono un accordo

In attesa del nuovo standard per le San, le due aziende hanno deciso di scambiarsi un insieme di Api, ampliando le possibilità di scelta di storage management per i propri clienti.

Hewlett-Packard e Hitachi Data Systems (Hds) hanno stretto un accordo per permettere la gestione incrociata dei propri prodotti storage, mentre rimangono in attesa dell'arrivo dello standard per San, Bluefin. Lo scambio di circa 10 gruppi delle attuali Api storage delle due società significherà che un'azienda potrà utilizzare sia il software di gestione Hp OpenView, sia il framework Hds HiCommand per la gestione di ambienti misti Hp/Hds. Per Hp si tratta del terzo accordo, poiché in precedenza aveva già scambiato Api con Ibm ed Emc, ma Hds è stata la più reticente, perché aveva rilasciato le proprie Api storage solo a Sun per il suo sistema StorEdge 9900. L'accordo tra le due aziende permetterà al software Hp OpenView di gestire gli array storage di Hds, della serie Lightning 9900 e 9900V e della serie Thunder 9200.

Dal canto proprio, Hds HiCommand sarà in grado di gestire i disk array Hp StorageWorks Xp, Va ed Enterprise Virtual Array e i sistemi storage StorageWorks Enterprise Modular Array. Il Cim (Common Information Model) è alla base dell'architettura per la gestione dello storage Snia, che sarà usata nei componenti San compatibili con Bluefin. A tal proposito alcuni prodotti compatibili con la nuova architettura Bluefin hanno già fatto la loro comparsa sul mercato.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here