Archiviazione intelligente per ridurre i costi di storage

Per gestire l’ambiente di storage Exchange in crescita Gruppo Sapio si è affidato a Sinergy che, con una suite di tecnologie Symantec, ha dimezzato anche il tempo per migrare a Windows 7 un migliaio di pc utilizzando una sola finestra di gestione.

Proteggere più dati con meno storage.

È successo a Sapio, realtà industriale italiana attiva nel settore dei gas tecnici e medicali che, con la consulenza e il supporto del system integrator Sinergy, ha implementato e integrato una suite di tecnologie Symantec a protezione e gestione dei dati aziendali presenti su oltre un migliaio di pc e sui 30 server fisici distribuiti nel centinaio di sedi che il Gruppo conta su tutto il territorio nazionale.

Nello specifico, per gestire un ambiente di storage Exchange in crescita, le scelte del responsabile It di Gruppo Sapio, Stefano Ferrari, sono cadute su Symantec Enterprise Vault e su Symantec Backup Exec.

Se la prima ha conferito un approccio intelligente ad archiviazione, gestione e reperimento dei dati nel sistema e-mail Exchange in uso, nell'ambiente file server e nella piattaforma di collaborazione SharePoint, la seconda è risultata altrettanto efficace nella protezione dei dati in Windows e per centralizzare la gestione dei server, consentendo a Sapio di estendere la propria infrastruttura di backup a tutto l'ambiente distribuito e alle sedi remote.

Il tutto portando a casa una riduzione del 20% in termini di costi di storage dei dati, mentre l'implementazione della Ghost Solution Suite di Symantec ha permesso la gestione dei sistemi e il processo di imaging dei computer riducendo di quasi il 50% il tempo necessario per migrare 1.000 pc a Windows 7 utilizzando una singola finestra di gestione.

Messa a frutto la competenza di Sinergy, che ha sedi a Segrate (Mi), Torino, Genova, Roma, Padova e Bologna e aree di competenze in ambito datacenter, l'attenzione di Gruppo Sapio e del suo team It è ora tutto per deduplica, gestione della virtualizzazione e supporto del lavoro mobile.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here