Home Apple Apple manda in pensione macOS Server e il servizio MDM Fleetsmith

Apple manda in pensione macOS Server e il servizio MDM Fleetsmith

Con una sintetica comunicazione sul suo sito di supporto tecnico, Apple ha annunciato di aver interrotto lo sviluppo di macOS Server.

La società di Cupertino ha sottolineato che gli utenti esistenti di macOS Server possono continuare a scaricare e utilizzare l’applicazione con macOS Monterey.

In ogni caso, Apple mette anche in evidenza come le funzioni più importanti e utilizzate del server – tra cui Caching Server, File Sharing Server e Time Machine Server – sono fornite in bundle con ogni installazione del sistema operativo in macOS High Sierra e successivi.

In questo modo, i clienti della piattaforma hanno ancora accesso a questi servizi essenziali senza costi aggiuntivi e senza dover adottare soluzioni di terze parti.

Migrare a strumenti di terze parti è invece necessario per Profile Manager, per quel che riguarda i servizi di Mobile Device Management.

Per aiutare i propri clienti in questa transizione, Apple ha pubblicato due guide di supporto: uno su come scegliere una soluzione MDM e un altro su come pianificare la migrazione MDM.

Contestualmente alla chiusura di macOS Server, e sempre in tema di MDM, Apple ha anche comunicato di aver interrotto le nuove iscrizioni per Fleetsmith.

Apple, circa due anni fa, aveva comprato Fleetsmith, soluzione progettata per automatizzare configurazione, aggiornamento e sicurezza di flotte aziendali di dispositivi Mac, iPhone, iPad e Apple TV.

Ora Apple ha chiuso la possibilità di nuovi signup e annunciato che il 21 ottobre 2022 interromperà il servizio Fleetsmith.

I clienti Fleetsmith esistenti – ha specificato la società di Cupertino – possono continuare a utilizzare il servizio fino al 21 ottobre 2022.

A partire da quella data, i clienti Fleetsmith esistenti non saranno più in grado di accedere a fleetsmith.com e i dispositivi non riceveranno più profili di configurazione dal server Fleetsmith.

Si rende dunque necessaria una migrazione a soluzioni di terze parti, per la quale possono essere utili i documenti prima citati.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php