Apple investe nelle mappe

Apple mette nel suo portafoglio Embark, realtà attiva nel settore delle mappe, le cui soluzioni permettono di ricevere informazioni molto precise sugli spostamenti coi mezzi pubblici.

Nuovo investimento di Apple sul business delle mappe digitali. Dopo lo "scivolone" Apple Maps che ha portato all'estromissione di due manager di spicco della società ed alla lettera di scuse, rivolta agli utenti, firmata dal CEO Tim Cook, la Mela vuole spingere sull'acceleratore.
È di questi giorni la notizia di una nuova acquisizione messa a segno dal colosso guidato da Cook: Apple mette nel suo portafoglio Embark (questo
il sito ufficiale), una realtà nota soprattutto Oltreoceano da tempo
attiva nel settore delle mappe. Embark, infatti, permette di ricevere
informazioni molto precise sugli spostamenti coi mezzi pubblici:
l'applicazione dà modo di ottenere un riscontro immediato anche quando
la connessione dati non è disponibile (ad esempio quando ci si trova in
una galleria oppure in metropolitana).

Non è ancora chiaro quando
le funzionalità proprie di Embark (che per il momento "copre" solamente
un numero limitato di città) saranno integrate in Apple Maps. È
comunque chiara la strategia di Apple che, a questo punto, è determinata
a migliorare un'app portandola sempre più ai livelli della concorrenza.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here