Home Mercato Anche Lenovo non parteciperà in presenza al Mobile World Congress

Anche Lenovo non parteciperà in presenza al Mobile World Congress

Poco dopo che Samsung ha annunciato che non parteciperà al prossimo Mobile World Congress di Barcellona, ​​il gigante cinese dell’hardware (e proprietario di  Motorola) Lenovo ha confermato di aver preso la decisione di rinunciare all’evento di persona. L’appuntamento è dal 28 giugno al 1 luglio.

In una dichiarazione, Lenovo ha chiarito infatti che non parteciperà di persona, ma al pari di Samsung sarà presente al programma partner virtuale.

La decisione presa non è particolarmente sorprendente e, come abbiamo già affermato nel caso della defezione di Samsung, è difficile evitare di provare la stessa sensazione che abbiamo avuto all’inizio dello scorso anno.

Mobile World Congress 2021, defezioni di peso

I pesi massimi del settore che hanno già dato forfait si stanno moltiplicando rapidamente: Google, IBM, Nokia, Sony, Oracle, Ericsson e ora anche Samsung e Lenovo hanno dichiarato la loro assenza alla manifestazione fisica. Nonostante tutto, ad oggi GSMA (la società che organizza la manifestazione barcellonese) ha affermato che l’evento si terrà in ogni caso..

Alcuni nomi hardware chiave sono ancora nell’elenco degli espositori ufficiali del MWC, tra cui ZTE, Xiaomi e LG, anche se le cose sono ulteriormente complicate dal fatto che quest’ultimo ha recentemente annunciato la sua uscita dal business degli smartphone.

Dopo l’annuncio di Samsung, il consiglio di amministrazione dello show, il GSMA, ha dichiarato a TechCrunch il proprio rispetto per il fatto che la pianificazione in una pandemia sia complicata.
GSMA inoltre afferma che Samsung adatterà la propria presenza al virtuale per il Mobile World Congress 2021 e non vede l’ora di incontrare la società coreana di persona nel 2022.

È lecito immaginare che la risposta su Lenovo sarà dello stesso tenore, anche se al momento non sono stati emessi comunicati ufficiali.

Questi annunci sono, senza dubbio, un duro colpo per le ambizioni del MWC di un piccolo ritorno alla normalità quest’anno. Ma date le restrizioni di viaggio in molti paesi, mentre la pandemia continua a imperversare in varie parti del mondo, è difficile criticare le compagnie per la loro abbondanza di cautela.

E sembra sempre più difficile, ogni giorno che passa, immaginare un Mobile World Congress in tono più dimesso di quanto già non appaia ora.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php