Altavista porta a 1,1 miliardi le pagine indicizzate

Attraverso un imponente lavoro di scrematura, il motore di ricerca propone ora un ricco database, che, a detta dei responsabili dell’azienda, è privo di pagine finte o ripetute

8 giugno 2002 È tempo di restyling in casa Altavista. La società
rende infatti noto che ha rivisto il proprio motore di ricerca, aggiungendogli
alcune nuove caratteristiche. La prima riguarda l'ampliamento dell'indice di
ricerca che è così arrivato a quota 1,1 miliardi di documenti. Questo risultato,
fanno sapere i responsabili dell'azienda, è stato ottenuto dopo un preciso
lavoro di scrematura su 4 miliardi di pagine Web che ha portato all'eliminazione
dei doppioni e delle pagine finte. L'obiettivo era infatti quello di offrire un
ricchissimo indice privo però dello spam ossia delle pagine ripetute che
invalidano l'utilità di un motore di ricerca.


La seconda novità, che per ora è limitata alle sole versioni in lingua
inglese del software, è la nuova utilità Prisma. Questa consente una ricerca più
accurata perché, in un certo qual modo, tende a interpretare il desiderio
dell'utente. In altre parole, se per esempio si cerca il titolo di un film è
perché magari se ne vogliono conoscere gli interpreti o i titoli dei brani
contenuti nella colonna sonora. Grazie a Prisma, queste informazioni si possono
ottenere immediatamente in quanto permette di raffinare la ricerca ottenendo una
serie di informazione correlate con il testo che si è
inserito.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome