Con Enterprise Search 2.0, Altavista punta all’utenza aziendale

Il produttore dell’omonimo motore di ricerca prova a uscire da un periodo difficile spostando il proprio target verso il mondo professionale e all’integrazione con i sistemi di content management.

Enterprise search 2.0 è la nuova release del motore di ricerca Altavista, del gruppo Cmgi, ovvero l'applicazione con cui questa società vuole riposizionarsi come fornitore, a livello worldwide, di tecnologie di ricerca delle informazioni per il mondo delle aziende.
L'applicazione, disponibile per Windows Nt, Linux e Sun Solaris, permette non soltanto di indicizzare le informazioni residenti sulla intranet (ricerca più di 225 formati di file come Ms Office, Adobe Pdf, testo, e-mail e Html, in 33 lingue differenti; database Odbc), ma anche di categorizzare le informazioni catalogandole attraverso una tassonomìa, automatica o manuale, e di gestire la sicurezza documentale secondo livelli di accesso differenziati con un sistema a password.
Secondo Stefano Aldrovandi, direttore per Italia, Grecia e Turchia della divisione Software di Altavista, l'inserimento di Enterprise search 2.0 nei sistemi di content management systems di tutte le principali aziende di questo comparto come Atg, Broadvision, Documentum, Ibm, Microsoft nonché partnership come quella stretta con Cap Gemini Ernst & Young per l'implementazione del software, hanno permesso ad Altavista di guadagnare un forte vantaggio competitivo su un mercato che dopo il vuoto creato dalla crisi dei grandi portali si sta progressivamente espandendo grazie alle richieste provenienti dai settori enterprise ed e-goverment. «Linguaggio naturale, semantica, connettività peer-to-peer - dice Aldrovandi - ma soprattutto ricerca delle informazioni indipendente dal device utilizzato», rappresentano gli sviluppi futuri di Enterprise search, di cui esiste anche la versione per utenti finali chiamata Desktop search.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here