Allarme sicurezza anche da Ibm

Presentato il Global Security Index Report. Cinque aree sulle quali tenere alta la soglia di attenzione.

Questa volta non sono le società produttrici di antivirus e di sistemi di
sicurezza a parlare. L'allarme viene da Ibm che, in un report
presentato in questi giorni, pone forte l'accento sulle possibili
minacce per tutto l'anno in corso
.
C'è da attendersi una massiccia proliferazione di virus e worm che indirizzeranno non solo pc, ma anche e soprattutto palmari, telefoni cellulari fino ai computer embedded nelle autovetture, Gps inclusi.
Nel suo Global Security Index Report, Ibm identifica cinque aree di criticità.
In primo luogo i dispositivi mobili, dai palmari ai
cellulari
, definiti la nuova frontiera di virus, spam e altre minacce di sicurezza.
Al secondo posto c'è il furto di
identità
, per il quale Ibm mostra forse il massimo del pessimismo possibile. Non se ne vede la fine, è la sintetica conclusione e il phishing sembra destinato a continuare a mietere vittime sia business sia consumer.
La terza area di preoccupazione sono di nuovo i
malware, mentre al quarto posto Ibm indica le reti
Im
. L'instant messaging è destinato a diventare la porta d'accesso per chi desidera assumere il controllo dei sitemi infetti.
L'ultima segnalazione, infine, riguarda i sistemi
VoIp
, in particolare per quanto riguarda possibili attacchi di tipo DoS
(Denial of Service) condotti da remoto.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here