Un gennaio nero per la sicurezza secondo Trend Micro

La società rende nota la classifica dei programmi maligni diffusi nel mese di gennaio. E segnala un incremento del 500% rispetto allo scorso anno.

Non sono certo incoraggianti i dati resi noti da Trend Micro
e relativi all'andamento di virus e programmi
pericolosi
 nel mese di gennaio.
La società sostiene di aver
documentato 2.236 programmi pericolosi, in crescita del 500% rispetto al pari
periodo dell'anno precedente e del 100% in termini sequenziali.
Oltre la metà
dei casi rilevati sono Trojan horse e backdoor.
Per quanto riguarda invece i
malware, la classifica del mese di gennaio vede ancora ai primi quattro posti
Netsky nelle sue quattro varianti, che insieme rappresentano il 67% di tutte le
infezioni registrate.
Nel periodo in esame, hanno pesato in modo
significativo anche grayware, dialer e spyware che, in termini di
diffusione e frequenza, riescono a tenere testa ai peggiori
mass-mailer.
Tanto da convincere Trend Micro della necessità di tenere sotto
monitoraggio costante anche questo tipo di minaccia.
Infine, Trend Micro
segnala anche qualche novità sul fronte dei programmi maligni per telefoni
cellulari.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here