Aica: è tempo di una sezione anche in Piemonte

Progettazione congiunta di attività mirate alla base della neo costituita che, ospitata nella sede della Fondazione Torino Wireless, intende diventare elemento chiave a supporto delle imprese e degli istituti scolastici del territorio. Ecco come.

Sarà ubicata presso la Fondazione Torino Wireless, al civico 19 di Via F. Morosini, di fianco alla stazione ferroviaria Porta Nuova, nei pressi del centro del capoluogo di regione, la Sezione Territoriale Aica Piemonte.
Ratificata ufficialmente dal Consiglio Nazionale dell’Associazione italiana per l’informatica e il calcolo automatico, l’apertura della nuova sede territoriale premia la presenza di una serie di organizzazioni e progetti di sviluppo legati all’ambito dell’Information and communication technology che, stando a quanto riportato in una nota ufficiale, “consentiranno di dialogare con le eccellenze della ricerca, pubblica e industriale”.

Dopo una prima fase di startup della nuova struttura, l’intenzione è avviare alcuni specifici progetti di sviluppo competenze nelle imprese e nelle scuole attraverso l’attivazione di processi di certificazione Eucip (European Certification of Informatics Professionals) ed e-Cf (European e-Competence Framework), di cui Aica è fra i principali artefici e promotori.
Nello specifico, basato sul Model Driven Engineering, il percorso di accrescimento delle competenze previsto si configura come un progetto rivolto a persone in possesso di precedenti esperienze lavorative nel settore informatico cui consentire, anche grazie all’organizzazione di seminari e allo sviluppo di casi di studio su specifici ambiti applicativi, lo sviluppo di nuovi profili professionali in grado di gestire progetti per sistemi informativi complessi.

Aperte, fin da ora, le scrizioni alle Pmi che operano nel settore Ict e che, sulle basi di questo progetto, possono indicare uno o più professional della propria struttura da coinvolgere.

Il primo progetto riferito all’ambito scolastico e denominato Problem Posing & Solving for 100 Schools si rivolge, invece, agli istituti superiori e ai docenti cui propone l’attivazione di corsi di informatica nel primo biennio per sviluppare uno spazio di formazione integrata che interconnetta logica, matematica e informatica.

L’obiettivo è costruire una cultura “Problem posing&solving”, attraverso un’attività sistematica fondata sull’utilizzo degli strumenti logico-matematico-informatici nella formalizzazione, quantificazione, simulazioni ed analisi di problemi di adeguata complessità.

In riferimento al programma ScuolavIl futuro è già ieri”, Aica intende, invece, collaborare con la Fondazione Torino Wireless, la Camera di commercio di Torino e l’Associazione Prospera alla realizzazione della seconda edizione del progetto rivolto agli studenti delle scuole superiori per offrire ai ragazzi della scuola secondaria una prospettiva aperta e originale sul concetto di innovazione e una migliore comprensione delle opportunità di lavoro emergenti, anche in ambiti non strettamente tecnici.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here