Home Apple Adobe Photoshop disponibile per i Mac con Apple Silicon

Adobe Photoshop disponibile per i Mac con Apple Silicon

Adobe ha annunciato il rilascio della prima versione di Photoshop che funziona nativamente sui Mac con il nuovo chip M1.

La società di San Jose ha affermato che i suoi test interni hanno mostrato significativi incrementi delle prestazioni in tutta l’applicazione sugli ultimi Mac con architettura Apple Silicon.

In particolare, secondo i test interni di Adobe un’ampia gamma di funzioni vengono eseguite, in media, con un aumento di 1,5 volte della velocità rispetto ai sistemi Mac della generazione precedente configurati in modo simile.

Adobe ha testato un ampio ventaglio di attività tipiche per gli utenti di Photoshop, tra cui l’apertura e il salvataggio di file, l’esecuzione di filtri e operazioni di computing pesanti come Content-Aware Fill e Select Subject, tutti notevolmente più veloci.

Seppur definiti come importanti, questi miglioramenti della performance sono solo l’inizio, per Adobe, che ha assicurato che continuerà a lavorare insieme ad Apple per ottimizzare ulteriormente le prestazioni nel tempo.

Adobe aveva distribuito build beta pubbliche di Photoshop attraverso l’app Creative Cloud Desktop non appena i Mac con chip M1 erano diventati disponibili. Questo aveva permesso sia di condividere i progressi fatti con l’applicazione sia di raccogliere feedback importanti dai clienti che hanno aiutato l’azienda nel finalizzare il porting su questa nuova architettura.

Tuttavia, Adobe ha anche sottolineato che ci sono ancora alcune caratteristiche il cui porting per funzionare sul nuovo chip M1 non è stato completato, soprattutto un paio di quelle implementate più di recente (Invite to Edit Cloud Documents e Preset Syncing, in particolare).

Nonostante ciò, gli aumenti delle prestazioni registrati in tutto il resto dell’applicazione sono stati così grandi, ha dichiarato l’azienda, che Adobe non ha voluto ritardare il rilascio nel frattempo che il team di Photoshop finisse di lavorare su queste ultime funzionalità.

Agli utenti per i quali queste caratteristiche sono fondamentali per il loro flusso di lavoro, Adobe suggerisce semplicemente di tornare alla versione che si basa su Rosetta 2 fino a quando queste funzioni non saranno aggiunte nella build ufficiale.

Adobe Photoshop iPad

Parallelamente alla versione desktop di Photoshop per i Mac con chip M1, Adobe ha anche rilasciato due nuove funzionalità per Photoshop per iPad.

La prima è Cronologia versione di Documenti cloud. Poiché i documenti cloud vengono salvati automaticamente, ogni documento ha anche una cronologia delle versioni. Ora l’utente può sfogliare e tornare indietro fino a 60 giorni nella cronologia. Le versioni possono anche essere contrassegnate in modo che non scadano, rinominate e salvate in modo permanente.

La seconda nuova funzione è Rendi disponibile offline, nella scheda Documenti cloud. È ora possibile selezionare i documenti cloud che si desidera archiviare localmente e a cui si vuole accedere quando si è offline.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php