Home Cloud Adobe Experience Cloud, la gestione di picchi di vendite per brand e...

Adobe Experience Cloud, la gestione di picchi di vendite per brand e retailer

Adobe ha annunciato l’introduzione di diverse nuove funzionalità in Adobe Experience Cloud per aiutare i brand di tutti i settori, compresi i retailer, a ottenere il successo con le loro strategie di first-party data.

Funzioni utili per fornire esperienze più personalizzate ai clienti su scala e a prepararsi efficacemente per i periodi di vendita di punta, tra cui la stagione dello shopping natalizio.

Integrato in Adobe Real-time Customer Data Platform (CDP), Adobe Experience Platform Segment Match, ora in beta, permette alle marche di collaborare per espandere i propri dataset first-party attraverso le partnership.

Ciò consente alle imprese di arricchire in modo sicuro i loro profili con metadati di segmento, per migliorare gli insight e la personalizzazione.

Per aiutare i retailer a capire meglio i loro clienti attraverso i dati first-party e creare esperienze d’acquisto più personalizzate attraverso i touchpoint dei clienti, Adobe Experience Platform offre ora nuove funzionalità che semplificheranno il processo di raccolta dei dati e abiliteranno insight più efficaci.

Con la disponibilità generale di Profile, Audience, Activation & License Usage Insights direttamente in Adobe Real-time CDP le aziende riceveranno una delivery giornaliera di insight chiave come le tendenze di crescita del pubblico, e di analisi della crescita dei clienti come i canali che esercitano il maggior coinvolgimento.

Adobe Experience Cloud

La competizione per l’attenzione degli acquirenti aumenta in modo esponenziale, ha sottolineato Adobe, soprattutto durante i periodi di shopping intenso. Per i retailer che si contendono l’attenzione degli utenti e cercano di massimizzare le conversioni, è fondamentale ottenere la giusta customer experience in ogni fase del buyer’s journey.

Adobe Journey Optimizer aiuta le aziende di tutti i settori a progettare, orchestrare e distribuire in modo intelligente messaggi e promozioni personalizzate basate sui dati dei clienti in tempo reale. Diversi tipi di dati, compresi quelli comportamentali e transazionali, sono combinati con l’intelligenza artificiale e il machine learning in modo che i retailer possano affrontare in modo proattivo le esigenze dei clienti in tempo reale.

I momenti di shopping intenso richiedono anche la creazione di campagne di marketing a tema e di nuove esperienze sul sito che spesso richiedono una stretta collaborazione sulle risorse digitali tra i team di marketing e i professionisti creativi.

Adobe Experience Cloud

Adobe Experience Manager Assets Essentials, una UI leggera di Experience Manager Assets, serve come esperienza predefinita di gestione delle risorse per Journey Optimizer. Questa integrazione nativa, utile per qualsiasi azienda digitale, fornisce una user experience semplificata per i professionisti del marketing e della creatività per archiviare, scoprire e distribuire gli asset digitali tra i team, il tutto in uno spazio di lavoro centralizzato e basato sul cloud.

La soluzione si integra anche con le applicazioni Adobe Creative Cloud per permettere ai team di lavorare nel loro ambiente preferito. Infine, i flussi di lavoro e le funzioni basati sull’intelligenza artificiale Adobe Sensei permettono una ricerca e una scoperta intuitiva delle risorse digitali.

A questo proposito, quando si tratta di shopping online, gli acquirenti si aspettano di trovare quello che stanno cercando in modo rapido e facile. Infatti, ha affermato Adobe, gli acquirenti che utilizzano la funzione di ricerca su una vetrina sono fino a quattro volte più propensi alla transazione, rendendo la funzione di ricerca del sito un elemento cruciale della strategia di customer experience di un merchant.

Con la disponibilità di Live Search powered by Adobe Sensei, i merchant che usano Adobe Commerce possono ora fornire ai loro acquirenti risultati di ricerca pertinenti e personalizzati. Sfruttando Adobe Sensei, il framework di intelligenza artificiale e machine learning di Adobe, lo strumento aiuta a ridurre le noiose attività manuali dei merchant, fornendo al contempo con velocità e precisione i risultati di ricerca, in base a ciò che l’acquirente sta cercando.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php