Home 5G 5G: perchè i provider devono creare una rete nativa cloud

5G: perchè i provider devono creare una rete nativa cloud

Gli investimenti in 5G continueranno a crescere e parimenti crescerà l’attenzione dei Communication Service Provider verso la fornitura nuovi servizi.

Ce li indica Patrick Filkins, senior research analyst di Idc: Enhanced Mobile Broadband (eMBB), Ultra-Reliable Low-latency Communications (URLLC), Massive Machine-type Communications (mMTC).

Al di là delle sigle, quello che conta è che saranno forniti sfruttando l’infrastruttura core, edge e RAN.

Per supportare in modo simultaneo questi nuovi servizi, i Communication Service Provider devono adottare architetture cloud native in grado di fornire l’agilità del servizio, l’innovazione e l’ottimizzazione end-to-end.

Allo scopo Vmware ha annunciato una collaborazione con Samsung Electronics per raiutare i Communication Service Provider (CSP) a soddisfare i requisiti delle reti 5G e ad accelerare il roll-out del 5G ottimizzando il portafoglio di offerte telco di Samsung, dal Core all’Edge alla RAN, sia per le funzioni di rete containerizzate (CNF) che per le funzioni di rete virtualizzate (VNF) con la VMware Telco Cloud Platform.

La sostanza è che con il 5G che continua a crescere i Communication Service Provider avranno bisogno di una rete nativa cloud che migliori velocemente la flessibilità e l’efficienza dell’implementazione dei servizi in nuovi segmenti verticali.

Allo stesso tempo i provider possono raggiungere questo obiettivo solaamente con una rete automatizzata in-the-cloud, progettata per semplificare la gestione e le operation, riducendo al contempo i costi operativi.

La collaborazione tra Samsung e VMware intende proprio accelerare il ciclo di innovazione attraverso la migliore progettazione della rete end-to-end e a supportare l’agilità necessaria per le reti 5G.

I provider useranno Vmware Telco Cloud Platform per implementare una rete 5G nativa per il cloud definita dal software, che accelera la fornitura di servizi e applicazioni su cloud telco distribuiti con coerenza operativa, gestione integrata del ciclo di vita e automazione multi-layer, mantenendo al contempo prestazioni, scalabilità e affidabilità di livello carrier-grade.

Nell’ambito di questa collaborazione, le aziende hanno lavorato insieme presso il laboratorio di Samsung per ottimizzare e accelerare la disponibilità delle Virtual Network Function e Cloud Network Function di Samsung, come vRAN, 5G Core, MEC, Management e Analytics, con la piattaforma VMware Telco Cloud Platform.

I VNF e i CNF di Samsung continuano a essere integrati con il programma VMware Ready for Telco Cloud di VMware. Il programma VMware Ready for Telco Cloud supporterà Samsung nell’accelerare l’integrazione e la distribuzione dei servizi 5G-ready sulla piattaforma VMware Telco Cloud Platform, consentendo così ai provider di accelerare il time to deploy e il time to revenue.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php