2016-2018, nuovo cambio ai vertici di AICA

È professore ordinario di Sistemi di Elaborazione delle Informazioni presso il Politecnico di Bari il nuovo presidente di AICA, che ha scelto Giuseppe Mastronardi per guidare l’Associazione italiana per l’Informatica e il Calcolo Automatico fino al 2018.
Con un particolare focus sulle tecniche biometriche, Mastronardi, figura di prestigio della comunità informatica italiana, ha all’attivo la pubblicazione di oltre 140 lavori scientifici di interesse internazionale e alle spalle precedenti esperienze lavorative all’interno del CSELT di Torino per la progettazione del primo satellite italiano per la telecomunicazione, SIRIO 1, e dei primi microprocessori certificati per lo spazio.
Docente di Informatica Medica e Data Security ha, inoltre, promosso attraverso startup i risultati della ricerca scientifica ottenuti nel Laboratorio di Informatica Industriale del Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell’Informazione dell’ateneo pugliese, registrando tre brevetti nei campi delle biometrie, della bioinformatica e delle IoT applicate alla sicurezza nei luoghi di lavoro.

Squadra che vince non si cambia

Socio AICA fin dal 1980, dal 2011 Mastronardi ha ricoperto il ruolo di Presidente della Sezione Territoriale AICA-Puglia e, dal 2013, quello di Vicepresidente dell’Associazione.
Nel suo nuovo ruolo, per il triennio in corso, sarà coadiuvato da Bruno Lamborghini, vicepresidente in qualità di past president, e da Claudio Demartini del Politecnico di Torino, mentre Giulio Occhini è stato riconfermato Direttore Generale di AICA.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here