Smart workplace: come farlo in sicurezza

Sempre più spesso di parla di digitalizzazione del posto di lavoro, intendendo non semplicemente l’introduzione, più o meno spinta e più o meno controllata, di nuovi strumenti e tecnologie, ma soprattutto l’adozione di nuovi modelli operativi, nei quali la collaboration, l’analisi dei dati, il cloud e la mobility diventano elementi centrali per tutti coloro che orbitano all’interno e all’esterno dei confini aziendali.

Si tratta di un percorso ormai in atto, che richiede tuttavia sia ai Cio, sia alle funzioni IT, sia ancora alle linee di business, un attento controllo perché la digitalizzazione del posto di lavoro avvenga secondo modelli omogenei e armonici. Perché l’approccio collaborativo porta con sé innumerevoli vantaggi in termini di agilità e di capacità di risposta alle richieste dell’azienda, dei clienti e del mercato, ma nel contempo presenta numerose insidie in termini di sicurezza e privacy, con implicazioni importanti anche dal punto di vista legale.

Per meglio approfondire questa tematica, abbiamo sviluppato, in collaborazione con Fujitsu, due whitepaper nei quali analizziamo, nell’ordine, quali sono gli strumenti collaborativi, come e perché adottare un marketplace delle soluzioni aziendali, l’economia delle App, quale cloud per quali servizi. Il secondo documento si focalizza in particolare sulle tematiche di sicurezza, con un’attenzione specifica ai requisiti previsti dai regolamenti italiano ed europeo.

I due whitepaper sono scaricabili gratuitamente da questo indirizzo

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here