Si rinnovano le schede audio di Creative

Annunciato un nuovo chip con 51 milioni di transistor che promette mirabilie sonore

Si chiama X-Fi il nuovo cuore delle schede audio di casa Creative.

Dando una veloce lettura delle caratteristiche tecniche non si può che
restare impressionati dalla risposta che Creative sta preparando per fare fronte
al sempre più preponderante sviluppo di chip audio di qualità
integrati nella scheda madre, come la proposta di Intel, High definition
audio
, introdotta a partire dai chipset 915 e 925.

La presentazione sarà fatta il 18 maggio all’E3 di Los
Angeles
, mentre le schede faranno la loro comparsa sul mercato nel
mese di luglio.

Il logo sta per Xtreme Fidelity, e facendo un veloce paragone con le caratteristiche
dell’EMUK che equipaggia le attuali Audigy 2, i passi
avanti sono notevoli: partiamo dal numero di transistor che sono integrati nel
chip, da 4,6 si passa a 51 milioni grazie al processo di produzione
portato da 0,16 a 0,13 micron.

Punto di forza delle schede è la versatilità di utilizzo,
si va dai videogiochi grazie al supporto degli standard EAX
dell’audio multicanale, il surround per immergersi nelle scene dei film
su DVD
, sfruttando inoltre la possibilità di avere un audio
3D in cuffia.

Anche la registrazione audio semiprofessionale fa passi avanti beneficiando
di un THD (Total Harmonic Distorsion) di 136 dB e di una risoluzione
di 44,1 o 96kHz, con latenza ASIO fino a un millisecondo che
permette di riprodurre tracce audio multiple senza introdurre ritardo e senza
alcuna occupazione di CPU. Incuriositi da queste specifiche siamo in attesa
di ricevere a breve i primi sample delle nuove schede nei PC Open Labs per una
prova.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here