RCS MediaGroup rimodella via cloud i servizi ai lettori

RCS MediaGroup ha scelto Accenture, Avanade e Microsoft per accelerare, attraverso il cloud, il proprio percorso di crescita e trasformazione.
Obiettivo: affrontare le sfide della valorizzazione dei contenuti e dei dati, e quella della conoscenza e fidelizzazione delle audience attraverso le tecnologie messe a disposizione dai tre partner tecnologici.

Il cloud per distribuire contenuti digitali e ampliare l’offerta editoriale

Nello specifico, Accenture, Avanade e Microsoft lavoreranno insieme per offrire al gruppo editoriale multimediale attivo in tutti i settori dell’editoria, una piattaforma cloud a elevate prestazioni.
Basata su Accenture Hybrid Cloud Solution per Microsoft Azure e su Accenture Cloud Platform, la soluzione consentirà a RCS di sfruttare le potenzialità della tecnologia cloud, ottimizzando la gestione delle applicazioni in termini di semplicità, flessibilità e costi.
La promessa è di automatizzare, semplificare e accelerare la distribuzione di contenuti digitali per i lettori assecondando le loro preferenze e ampliando l’offerta di editoria digitale.
Aperta e scalabile, la piattaforma multi-gestione di servizi cloud alla base di Accenture Hybrid Cloud Platform per Microsoft Azure, consente, infatti, di gestire centralmente tutte le risorse in ambiente cloud, sia pubblico che privato, automatizzando e accelerando l’erogazione delle soluzioni.

Chi farà che cosa

Stando a una nota congiunta, Accenture si occuperà della governance dell’intero programma di migrazione e della gestione della piattaforma WordPress su cloud realizzata su Accenture Cloud Platform. Suo sarà, inoltre, il compito di offrire a RCS MediaGroup la propria esperienza nella migrazione dell’infrastruttura e delle applicazioni.
A sua volta, Avanade sarà chiamata a offrire gli orientamenti tecnici, l’esperienza e le competenze in ambiente Microsoft che, dal canto suo, contribuirà con la sua tecnologia cloud Azure.

La roadmap della migrazione

Deciso a perseguire importanti obiettivi di crescita, in particolare nell’area digitale, Umberto Tonelli, CIO di RCS MediaGroup, intende migrare al public cloud l’infrastruttura tecnologica di tutte le principali piattaforme del Gruppo entro i prossimi tre anni.
Ancora una volta, l’intento è “ottenere maggiore flessibilità e scalabilità e un Total Cost of Ownership inferiore rispetto all’attuale gestione on premise”.

 

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here