In BusinessPass attività sotto osservazione con il nuovo Controllo di Gestione dello Studio

Annunciato in occasione del Convegno dell’Unione Nazionale Giovani Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili, il nuovo modulo creato da Passepartout ha anche un’agenda di lavoro integrata e una funzione checklist per rilevare lo stato di avanzamento degli adempimenti.

Permette di collegare le anagrafiche clienti alle singole voci di menu e di registrare in modo automatico le attività svolte in studio il nuovo modulo Controllo di Gestione messo a punto da Passepartout.

Integrato in BusinessPass senza alcun costo aggiuntivo per i clienti, la suite di soluzioni per realizzare lo studio professionale esteso della software house specializzata in soluzioni gestionali per imprese e professionisti, l'ultimo nato consente di rilevare i tempi associati a chi ha svolto le attività e all'azienda oggetto dell'elaborazione.

Così si monitorano le attività in studio

In questo modo, grazie all'agenda di lavoro integrata, è anche possibile rilevare i tempi dedicati ad appuntamenti, telefonate o ad altri impegni, e ottenere indicatori di redditività e produttività sia per singolo cliente, che per operatore.

Non solo.

Grazie alla funzione “checklist” contenuta nel Controllo di Gestione dello Studio di Businesspass è possibile rilevare lo stato di avanzamento del lavoro per azienda e per attività fornendo contestualmente ai clienti la lista degli adempimenti mensili, trimestrali e annuali con le relative date di scadenza.

In questo modo è possibile ovviare eventuali dimenticanze, visto che il programma studiato da Passepartout analizza tutti i processi dello studio e indica, ad esempio, all'operatore se sono state effettuate le liquidazioni Iva, se ha terminato il versamento delle ritenute, se deve compilare il modello Intrastat, se ha stampato i bollati o effettuato gli ammortamenti, indicando, per ogni azienda, il relativo stato.

Inoltre, il Controllo di Gestione dello Studio è integrato con la parcellazione. Questo significa che, alla redazione del contratto, vengono inserite le prestazioni annuali per il cliente e da questo viene generata la notula e la parcella di tutte le attività previste sulla base della periodicità di parcellazione delle singole prestazioni.

Caro cliente, quanto mi costi?
Così facendo, per i possessori del nuovo modulo, la rilevazione dei costi sostenuti per ogni singolo cliente dello studio non è più un problema, come determinare il margine per prestazione e la produttività dei propri collaboratori.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here