Il roaming di Blu

Tramite un accordo con Redknee, l’operatore italiano di telefonia mobile sarà in grado di permettere anche ai clienti che non possiedono un abbonamento telefonico di effettuare chiamate dall’estero direttamente dal proprio cellulare

Anche Blu si attrezza per fornire servizi di roaming internazionale ai
clienti delle carte prepagate. Per farlo, l'operatore di telefonia mobile
nostrano si avvarrà delle soluzioni Ussd di Redknee - fornitore di soluzioni
infrastrutturali e applicazioni mobili per gli operatori di rete - e
dell'applicazione Callback realizzata congiuntamente con Blu. Quest'ultima sarà
utilizzabile dagli utenti che dovranno digitare una breve striscia di codice
Ussd (Unstructured supplementary service data) seguita dal numero di telefono
che si desidera contattare. Di per sè, infatti, l'Ussd non è altro
che una caratteristica dello standard Gsm, che ha le potenzialità per
essere utilizzata per la veicolazione di nuovi servizi a tutti gli utenti della
rete. Il suo utilizzo è simile, se si vuole, a quello degli Sms, con la
differenza fondamentale che nel caso dell'Ussd la connessione radio
tra terminale e rete viene aperta al momento della richiesta del servizio e
rimane attiva finché l'utente, l'applicazione o un timeout non la terminano. Il
credito sulla scheda prepagata diminuirà in tempo reale con l'utilizzo del
servizio.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here