DocuBox: la gestione della conoscenza è un fatto italiano

Senza limiti sulle dimensioni dei file, con deduplicazione a blocchi e ricerca testo migliorata, il sistema di archiviazione e recupero di informazioni aziendali procede.

Per far capire il valore di DocuBox, Primo Bonacina, Chief operating officer della startup italiana, gioca la carta della conoscenza aziendale come patrimonio da tutelare, valorizzare e sfruttare.

Questo fa la piattaforma client-server DocuBox: interpreta come client tutto quanto contiene un file (un’informazione), che sia un pc, un palmare, un mainframe, un telefono e lo mette in collegamento con un server che acquisisce i file da archiviare e gestire.

In questo modo, fa osservare Bonacina, cambia lo scenario della gestione della conoscenza, perché sul server DocuBox c’è tutto quanto si decide sia patrimonio informativo dell’azienda. E cambiano anche altri aspetti, come il backup e il disaster recovery, che diventano tematiche superate: il repository (ossia il database strutturato, di tipo MySql o Sql Server) di DocuBox è replicabile, salvando così tutte le informazioni.
Poi le informazioni sono totalmente accessibili, via http. E i dati sono salvati e indicizzati, pertanto l’information retrieval diventa pratica comune. Quasi superfluo dire che un sistema del genere, sottolinea Bonacina, favorisce la dematerializzazione.

DocuBox è un sistema completo: una server appliance che parte dal kernel Linux, su cui poggia Apache, MySql e .Net. È anche “inseribile” in una macchina virtuale.

Viene implementato da system integrator (già una ventina) e distribuito da Alias.

A Smau 2010 è statu presentato DocuBox g3, ossia la terza generazione della soluzione, che contiene funzionalità indirizzate in particolare a superare il limite delle dimensioni dei file, per permettere di usare DocuBox con qualsiasi tipo di file, compreso il backup dei grandi database e dei dati dei sistemi Erp.
Rivisto anche l'agent che si occupa di archiviare automaticamente i documenti degli utenti, e permette di trovare i file cercando anche all'interno del testo.
Il client è già disponibile per Windows (Xp, Vista, 7). Per Mac e Linux sono disponibili un agente batch e interfaccia grafica Html, mentre per il 2011 sono previsti specifici client software con interfaccia grafica per Mac, Linux Android e iPhone.
DocuBox fa la gestione dei file per blocchi, per rendere più veloce il trasferimento dei file. La deduplicazione è fatta sia sui blocchi sia sui file, a beneficio dello spazio di storage. L'archiviazione dei file Pst di Outlook può avvenire sia in modo tradizionale, sia per singolo messaggio di posta elettronica e le e-mail sono ricercabili per testo libero e gli allegati estratti e deduplicati.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here