Digital collaboration Siemens per i prodotti Bosch

Intenta a consolidare in un’unica metodologia di modellazione, progettazione e collaborazione il variegato parco strumenti attualmente in uso, Bosch ha scelto di estendere la collaborazione digitale Siemens a tutto il ciclo di sviluppo dei prodotti.
Già in uso da tempo presso altre business unit del Gruppo, la soluzione software integrata CAD/PDM/PLM NX sostituirà i sistemi finora utilizzati dal fornitore automobilistico tedesco nella divisione Electrical Drives.
In questo modo, a partire dall’estate 2016, anche il software Siemens Teamcenter fungerà da piattaforma di sviluppo comune per tutte le attività della divisione Bosh a livello globale.

Verso un processo completamente digitale

Obiettivo: ottimizzare la catena del valore della divisione Electric Drives introducendo un concetto di “modular tool-kit” all’interno del quale la maggiore standardizzazione e le nuove funzionalità aiuteranno Bosch a sfruttare la collaborazione digitale fra diversi reparti, lungo tutto il processo di sviluppo dei prodotti.
I prodotti sempre più complessi offerti dai fornitori dell’industria automobilistica richiedono, infatti, un approccio sistemico allo sviluppo in grado di coniugare l’ingegneria dei sistemi con una definizione del prodotto integrata.
In tal senso, il processo completamente digitale che Bosch sta implementando favorirà un’accelerazione dei processi di innovazione e del time-to-market e un supporto più efficace della strategia Industry 4.0, rafforzando la competitività dell’azienda di Stoccarda.

Integrazione tra PDM e PLM

Stando all’intesa, NX, la soluzione integrata CAD/CAM/CAE di Siemens, consentirà di installare e ottimizzare un ambiente integrato per lo sviluppo dei prodotti, mentre Teamcenter, la soluzione di Siemens per la gestione completamente digitale del ciclo di vita, offrirà accesso immediato alle informazioni necessarie per valutazioni rapide, processi decisionali e riutilizzo di best practice. Il tutto per un’ampia gamma di attività di sviluppo che, in Bosh, andrà dalle unità di azionamento degli alzacristalli alle regolazioni dei sedili, dai tetti apribili alla regolazione del piantone dello sterzo, dai motori per l’ABS ai sistemi elettronici per il controllo della stabilità, dalle ventole alle pompe per il liquido di raffreddamento dei motori, dai tergicristalli anteriori e posteriori ai motori per biciclette e scooter elettrici.

 

 

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here