Confermato: Hp acquista Aruba Networks

Dopo le indiscrezioni dei giorni scorsi, la conferma poche ore fa: Hp ha raggiunto un accordo definitivo per acquisire gli asset di Aruba Networks, per un corrispettivo di 2,7 miliardi di dollari.

L’operazione, che consente alla società di Paolo Alto di rafforzarsi ulteriormente nella proposta di servizi per il mercato Enterprise e che dovrebbe chiudersi nel corso della seconda metà dell’anno fiscale in corso (dunque dal mese di aprile in poi), fissa dunque il prezzo di acquisto a 24,67 dollari per azione.

Aruba, con sede a Sunnyvale, ha un organico di 1.800 dipendenti e ha chiuso lo scorso esercizio fiscale con un fatturato di 729 milioni di dollari, che confermano un trend di crescita del 30% all’anno nell’ultimo quinquennio.

Entrambe le realtà coinvolte sottolineano la forte complementarietà tra le due aziende in termini di offering e l’estrema compatibilità tra due modelli di business entrambi giocati sul ruolo del canale.
L’idea, stando a quanto si legge sulle prime note ufficiali, è quella di dar vita a una organizzazione congiunta nell’ambito delle soluzioni convergenti e della strategia mobile first, che farà leva sulla forza del marchio Aruba e che sarà guidata da Dominic Orr, attuale Ceo di Aruba, e da CTO Keerti Melkote, entrambi a riporto diretto di Antonio Neri, responsabile dell’Enterprise Group di Hp.

meg whitman HPLe aziende si stanno muovendo verso un mondo mobile first – ha dichiarato a margine dell’annuncio Meg Whitman, Ceo di Hpe hanno bisogno di soluzioni che facilitino la transizione dal mondo legacy al new style of IT. Per questo, la combinazione delle soluzioni di wireless mobility di Aruba con l’offerta di soluzioni di switching di Hp darà vita a un portafoglio di soluzioni in grado di semplificare e facilitare la messa in opera di reti mobili di nuova generazione”.

Considerati gli scenari esistenti, la nuova entità dovrebbe cominciare a produrre utili già a partire dal primo esercizio completo dopo la chiusura della transazione,

Oltre al comprensibile valore economico e di mercato di questa operazione, non si può non sottolinearne la valenza strategica nell’ottica dell’annunciata divisione di Hp in due realtà distinte a partire dal prossimo autunno.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here