Registratore di cassa tattile su iPad

Tiller_iPadSulla carta basta un training di un’ora per imparare a utilizzare le oltre 200 funzionalità del registratore di cassa Tiller, una soluzione unica su iPad messa a punto da Tiller System, startup nata in Francia nel 2014, pronta a sbarcare in Italia con un sito già localizzato in italiano per rivoluzionare anche da noi il mondo della ristorazione, e non solo quello.

Si parte, allora, dalla proposta di task facilmente completabili su iPad per consentire a chi gestisce un locale di snellire in pochi clic la gestione del proprio business.
Tiller_BoxL’offerta hardware, costruita in partnership con i principali operatore sul mercato, si strutturata in una Tiller Box e comprende tutto il materiale necessario per un registratore di cassa fisso e operativo cui si aggiungono un iPad Air 2, una stampante Bluetooth, un cassetto e uno stand per iPad, servizio di installazione, configurazione e formazione incluso.

Pagamento, ordinazioni, gestione, analisi

Rispetto a un registratore di cassa tradizione, Tiller consente, infatti, di prendere ordini in movimento, di gestire e personalizzare il menù e tutti i tipi di pagamento, incassando la somma dovuta anche in assenza di connessione a Internet.
Oltre a velocizzare tutte le attività relative alla cassa e al menù diventa così possibile ottimizzare il servizio verso la clientela, per la quale è prevista l’implementazione di soluzioni di fidelizzazione, fisiche e digitali.
Attraverso un’interfaccia semplice e completa, Tiller consente, inoltre, di gestire i turni e monitorare le vendite dei dipendenti, ma anche di gestire in tempo reale il magazzino tenendo traccia dei prodotti maggiormente venduti e controllando margini di profitto e inventario.

Tiller_GestioneA beneficiarne, a oggi, sono già oltre 2mila esercizi in 18 Paesi nel mondo. A questi, la startup a sei zeri fondata da Dimitri Farber, Josef Bovet, e Vincent Oliveira, conta di aggiungere una nutrita clientela italiana intenzionata ad accelerare il processo di digitalizzazione della propria attività commerciale.
Spazio per crescere ce n’è, considerato che i dati Istat 2015 riferiti al al settore della ristorazione vedono l’Italia relegata negli ultimi posti, in Europa, proprio per livello di digitalizzazione con poco più di 16mila imprese che, sempre nel 2015, hanno avviato la propria attività a fronte di circa 27mila che l’hanno, invece, cessata.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here