Avaya, l’innovazione è una piattaforma

Avaya trasforma sé stessa e i suoi partner, spingendo verso maggiori margini e più robuste situazioni in un mercato in continuo movimento sotto la spinta della trasformazione digitale, che la multinazionale delle communication padroneggia con un approccio innovativo.

È questo il messaggio lanciato da Nidal Abou-Ltaif, presidente di Avaya International, ad Avaya Engage, partner conference del 2016. Lo stesso evento è simbolo della trasformazione digitale dei processi: la conferenza di quest'anno è unificata, con clienti e partner di ogni regione mondiale presenti allo stesso tempo in un'unica convention.
Benvenuti all'età dell'intelligenza”, ha salutato Abou-Ltaif, rivolgendosi ai 1.700 clienti e partner registrati a Engage: “siete un'estensione della forza vendita di Avaya e per crescere insieme abbiamo bisogno del vostro feedback”.

Le soluzioni Oceana, Breeze, Equinox ed SDN FX sono ora le fondamenta di una piattaforma complessiva. Rispetto al passato è aumentata l'importanza di semplicità ed economicità, all'interno d'una grande versatilità frutto di lavoro d'integrazione.
Operare come una piattaforma mette l'accento in primis sulla completezza della proposta. “Le evoluzioni in tecnologia, processi o skills ci devono essere, ma è essenziale l'equilibrio complessivo”, spiega Fadi Moubarak, Area Sales Leader; per dirne una anche tra Capex ed Opex, insomma mantenendo l'attenzione anche alle soluzioni del recente passato.

Definire un'agenda di trasformazione

Rielaborando i processi, spesso si ritrovano i margini più interessanti. “Le comunicazioni di base non sono più l'affare di una volta”, racconta Morag Lucey, Chief Marketing Officer, “ma se mettiamo insieme workflow, collaborazione e multichannel si scopre ancora una forte crescita, con un Cagr pluriennale molto interessante”.

La parte più importante dell'evoluzione è però nella libertà del partner di scegliere autonomamente il proprio posizionamento. Che la scelta sia enterprise o mid market, “Avaya non detta più la strategia, in quanto la piattaforma lascia la scelta su come aggregate soluzioni multiple dai due portafogli tradizionale e cloud”. Si tratta d'un impegno continuo nell'evoluzione di strategia e competenze: per costruire maggior valore sono necessari maggiori investimenti.

Il canale cambia

Dopo aver visto Apple, Netflix, Uber, Amazon ed AirB'n'B, cosa si aspetta il cliente dalla prossima generazione di system integrators? La necessità principale è risolvere i problemi del business, insieme alla convivenza tra tecnologia e attività, l'integrazione con  le applicazioni e soprattutto la scelta del meglio dai portafogli di soluzioni on premises e sul cloud.
L'experience design è oggi ciò che loyalty e campagne di marketing sono state per il passato”, ha detto Savio Tovar Dias, direttore del Solution Engineering Amea. E anche qui c'è vera trasformazione.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here