Windows Xp sempre più simile a Longhorn

Con il ventilato (staremo a vedere) supporto del file system WinFs, tutti i tre componenti centrali del nuovo Os di Microsoft saranno a disposizione di Xp.

Da Longhorn a Xp il passo è breve, specie se si intende abbracciare la più ampia base installata possibile.


Questa è un po' la sintesi delle voci che rimbalzano da Oltreoceano e che riguardano le strategie di Microsoft in materia di file system.


La casa di Redmond anticipò il nuovo, rivoluzionario file system, abilitato all'Xml, WinFs, ormai quasi due anni orsono, come parte fondamentale del nuovo sistema operativo a venire, Longhorn.


Ma era troppo a venire, lo si comprendeva già allora.


Dall'autunno del 2003 Microsoft ha provveduto a parziali e ciclici ripensamenti della pianificazione tecnologica, fino ai giorni odierni, che sono forieri della notizia, che attende conferma ufficiale, riguardante il supporto di WinFs anche dentro un sistema operativo esistente e largamente diffuso come Windows Xp.


Ovviamente si tratterebbe della prossima versione di Xp. Comunque, di un upgrade e non di un nuovo Os.


WinFs è strutturato a partire dall'attuale file system di Windows, Ntfs, e utilizza un motore relazionale derivato dal database Sql Server 2005 insieme a Xml. In particolare, i tag dei metadati Xml saranno utilizzati dal file system per rintracciare più facilmente oggetti logici di un computer di utilizzo quotidiano, come documenti e messaggi di e-mail.


E con WinFs, si completa la lista di innovazioni tecnologiche ideate per Longhorn che vengono portate su Xp.


Difatti, prima del file system, Microsoft ha esteso a Xp e Windows Server 2003 il supporto delle tecnologie Avalon (sistema grafico) e Indigo (sottosistema di comunicazione), create le Longhorn.


E gli amanti della sintesi potrebbero dire che il nuovo Xp sarà praticamente simile a Longhorn, di cui si attende la prima beta ufficiale per la fine di giugno. In pratica, sarà il tema centrale del TechEd europeo.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here