Windows Blue: in rete una versione leaked

In rete una versione “leaked” del pacchetto: potrebbe trattarsi della versione “Milestone 1” di Blue, già contenente alcune delle novità che saranno portate al debutto nella release definitiva.

Windows Blue è il nome in codice del super-pacchetto di aggiornamento che dovrebbe arrivare in estate e che si rivolgerà sia agli utenti di Windows 8 che a quelli di Windows RT.
L'obiettivo evidente è quello di stimolare l'interesse della clientela
rafforzando le basi per la creazione di un ecosistema interamente
costruito attorno alla filosofia Windows 8, un ecosistema che permetta
di fruire degli strumenti Microsoft su qualunque device,
indipendentemente dalla sua tipologia e dal suo fattore di forma.

Diversamente
rispetto a quanto era stato ipotizzato in un primo tempo, Windows Blue
dovrebbe proporsi come un corposo aggiornamento, foriero di tutta una
serie di migliorie.
La conferma è arrivata proprio in queste ore con la pubblicazione, in Rete, di una versione "leaked"
del pacchetto, evidentemente sfuggiata alle maglie di casa Microsoft.
Stando a quanto riferito, potrebbe trattarsi della versione "Milestone 1" di Blue, già contenente alcune delle novità che saranno portate al debutto nella release definitiva.

Parzialmente rivisto il look grafico dell'interfaccia a piastrelle: lo Start screen
appare maggiormente personalizzabile con la possibilità di scegliere
nel dettaglio immagini e colori. Introdotta anche la possibilità di
affiancare due applicazioni aperte simultaneamente dividendo così a metà
lo schermo.
Gran parte delle modifiche sono volte ad evitare
l'utilizzo del Pannello di controllo da parte degli utenti favorendo la
modifica delle preferenze del sistema operativo senza accedere alla
finestra delle impostazioni di Windows.
Ci sono poi alcuni nuovi
comandi rapidi che consentono di riprodurre velocemente il contenuto di
un dispositivo e di condividere quanto vsiualizzato sullo schermo.
Già
introdotta anche una versione d'anteprima di Internet Explorer 11,
integrata sia nell'interfaccia in stile Windows Store, sia nel desktop
classico del sistema operativo.

Blue, tuttavia, non dovrebbe
fermarsi solamente ad alcune modifiche "di facciata". In vista del
rilascio della release finale, l'aggiornamento dovrebbe far proprie
numerose migliorie per ciò che riguarda gli strumenti di ricerca
integrati (che permetteranno sia la fruizione di contenuti memorizzati
in locale che quelli pubblicati sul web): sullo sviluppo di tali
funzionalità sarebbe impegnato il team del motore di ricerca Bing. Il
pacchetto di update dovrebbe poi introdurre una nuova versione del
kernel di Windows 8 (kernel NT 6.3), una modifica che permetterebbe di
ottimizzare ulteriormente le prestazioni in fase d'avvio, ridurre
l'occupazione in memoria ed abbassare i consumi energetici.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here