Home Apple Windows 10 gira sui Mac Apple Silicon con Parallels Desktop 16.5

Windows 10 gira sui Mac Apple Silicon con Parallels Desktop 16.5

Il nuovo Parallels Desktop 16.5 per Mac appena rilasciato introduce il supporto completo e nativo per i computer Mac con chip Apple M1, oltre che per quelli equipaggiati con i processori Intel.

Grazie a questo, gli utenti saranno ora in grado di eseguire Windows 10 on ARM Insider Preview e le sue applicazioni, nonché le più popolari distribuzioni Linux basate su ARM, sui Mac basati sull’ultima architettura Apple Silicon, che rappresenta il futuro per i computer della società di Cupertino. Naturalmente sui Mac Apple M1 può essere virtualizzato Windows 10 on ARM, non l’edizione basata su architettura Intel.

Secondo Parallels le prestazioni superiori del chip M1 offrono una grafica integrata più veloce così come  un’efficienza energetica drasticamente migliore. Inoltre, la piattaforma hardware è stata progettata per funzionare al meglio con macOS Big Sur (e viceversa), con la sua proverbiale facilità d’uso.

Questa combinazione di fattori è in grado di trasformare Parallels Desktop 16.5 in una esperienza Windows-on-Mac potente, ma al contempo anche semplice e priva di problemi.

Windows Mac Parallels Desktop

La società del noto software di virtualizzazione ha sottolineato come siano stati oltre 100.000 gli utenti di Mac con chip M1 che hanno testato la Technical Preview di Parallels Desktop 16.5. Questi utenti hanno eseguito la Insider Preview di Windows 10 on ARM di Microsoft, oltre a migliaia di diverse applicazioni Windows basate su Intel, tra cui Microsoft Office, Visual Studio, SQL Server, Microsoft PowerBI e MetaTrader.

Con l’aggiornamento Parallels Desktop 16.5 le applicazioni sono eseguite in modo più veloce ed efficiente.

La società sviluppatrice ha dichiarato che su un Mac con un chip Apple M1 Parallels Desktop 16.5 usa 2,5 volte meno energia che su un computer MacBook Air basato su Intel del 2020. Poi: Parallels Desktop 16.5 in esecuzione su un Mac M1 offre fino al 60% in più di prestazioni DirectX 11 rispetto a un MacBook Pro basato su Intel con GPU Radeon Pro 555X.

Inoltre, l’esecuzione di una macchina virtuale di Windows 10 on ARM Insider Preview su Parallels Desktop 16.5 su un Mac M1 offre prestazioni migliori fino al 30% rispetto a una VM di Windows 10 eseguita su MacBook Pro basato su Intel con processore Intel Core i9.

Ma non sono solo le macchine virtuali Windows a beneficiare di questo aggiornamento.

Parallels Desktop

Con Parallels Desktop 16.5 per Mac, gli utenti possono non solo eseguire Windows 10 on ARM Insider Preview in una macchina virtuale su computer M1 Mac, ma anche le distribuzioni Linux Ubuntu 20.04, Kali Linux 2021.1, Debian 10.7 e Fedora Workstation 33-1.2.

Gli utenti che hanno una licenza di Parallels Desktop 16 per Mac possono ottenere un aggiornamento automatico a Parallels Desktop 16.5 senza costi aggiuntivi.

I nuovi clienti possono testare il software con una versione di prova gratuita per 14 giorni.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php