WhyMCA, emozione apps anche con start-up

La terza edizione dell’evento che fa incontrare e crescere la community italiana dei developer mobile è tornata a Bologna.

Nonostante i posti a disposizione siano 400, l'edizione 2012 della WhyMCA Mobile Developer Conference, il più importante evento italiano dedicato alla community di developer del mondo mobile, ha già fatto registrare il tutto esaurito per le sue 40 sessioni. Giunta alla sua terza edizione, anche quest’anno la conference presenta tanti interventi tecnici tenuti da personaggi di riferimento del panorama italiano ed europeo focalizzati su Android, iOS, Windows 8/Windows Phone, HTML5 e framework cross-platform. Ad irrobustire il paradigma tascabile arrivano le trattazioni su User eXperience, OpenData e futuro del mobile.

Poiché poi in Italia il verbo mediatico del momento riguarda le start-up, ecco che WhyMCA e Mip-Politecnico di Milano offrono una Borsa di Studio per il Summer Start-up Program, un corso estivo focalizzato su web/mobile e sull'avviamento di un'azienda innovativa. La valutazione avverrà su prerequisiti, ma anche su una piccola competizione: scegliere un'app (propria o su store), descriverla e migliorarla in massimo 8 slide da inviare a staff@whymca.org entro e non oltre il 31 maggio 2012.

L'esperienza di Hack Reality, l'hackathon orientato all'interazione tra mobile e realtà organizzato da WhyMca lo scorso 18 febbraio 2012 presso il Cnr di Bologna, rientra nella descrizione del Physical computing, incentrato sui fablab.

L’evento rappresenta la tappa conclusiva di un percorso durato un anno, che ha abbracciato diverse città italiane: il primo Happy Hour OpenData svoltosi a dicembre 2011 a Roma, per poi proseguire con Hack Reality a Febbraio 2012 al Cnr di Bologna ed infine passando per Hack with Emotion, a marzo durante il Codemotion 2012 a Roma.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here