Home Digitale Vtex, la Unified Commerce Platform sbarca in italia con idee chiare

Vtex, la Unified Commerce Platform sbarca in italia con idee chiare

Dopo aver conquistato il Sud America, arriva anche in italia la Unified Commerce Platform di Vtex.

A presentare la società brasiliana è stata Daniela Jurado, Country Manager Italia di Vtex. Sono numerosi i dati che hanno giustificato la decisione della società brasiliana di sbarcare nel nostro Paese.

Infatti, il fatturato globale B2C dell’e-commerce nel 2019 sarà di circa 31 miliardi di euro, e di questi ben 4,4 sono frutto di acquisti internazionali. Per il Black Friday si prevede una spesa di 1,3 miliardi di euro, in aumento del 25% rispetto al 2018.

Chi è quindi Vtex? In sintesi, è una piattaforma di e-commerce SaaS multicanale. Nata come progetto universitario 19 anni fa, La società è ora presente in 28 paesi, con 15 uffici in 3 continenti. La base clienti ad oggi è di circa 2500 unità. La forza lavoro è composta in maniera rilevante da sviluppatori, che pesano per il 60% sul totale.

Daniela Jurado, country manager Vtex

Il mercato finanziario ha dimostrato di credere con forza in Vtex, ed infatti si è appena concluso un round di investimenti di ben 140 milioni di dollari, concesso dal fondo SoftBank.

La piattaforma si rivolge ad un ampio range di realtà: Digital Commerce, negozi fisici, B2B Commerce e Marketplace (integrando un sito proprietario con i principali attori, come Amazon)

Jurado ritiene che la piattaforma di Vtex sia particolarmente adatta al mercato europeo: alla flessibilità della struttura, si sommano le capacità di multi inventario, multi lingua e multi pagamento. Un fattore, quest’ultimo, sovente sottovalutato: sono decine i sistemi di pagamento usati a livello globale, e quello che è standard in un Paese può non esserlo in altri.

La manager ha sottolineato la sicurezza particolarmente elevata della piattaforma, fattore oggi irrinunciabile.

La piattaforma SaaS è scalabile grazie al supporto di AWS: fondamentale, per i periodi di picco come il Black Friday (nel 2018 sono stati gestiti oltre 700000 ordini contemporanei). I costi sono sempre chiari alla azienda cliente: parametro di rilievo nel mondo cloud, che non di rado presenta spiacevoli soprese in termini di total cost.

La piattaforma si rivela molto semplice, salvando i dati del cliente dop la prima registrazione. Negli acquisti successivi sarà sufficiente fornire email e CVV della carta di credito per effettuare l’acquisto. Questa semplicità d’uso, secondo Vtex, si traduce in un aumento della fidelizzazione del 25%.

Il time to market è significativamente più breve rispetto alla media di mercato, si parla di solo 109 giorni contro i 5-6 mesi che sono mediamente necessari.

Tutto questo si traduce in una rilevante riduzione del Tco, legata anche al passaggio come go to market da un modello capex ad uno opex. Di fatto i clienti pagano una commissione a Vtex, che diventa un partner della azienda cliente.

Il cliente ideale ha una combinazione di fattori fra cui fatturato, brand e presenza fisica sul territorio.Deve essere inoltre un partner fortemente motivato nello sposare la strategia dei marketplace online.

Dal punto di vista tecnologico, l’adozione di Mobile Progressive Web App offre al cliente una user experience tipica delle app, ma con una pagina web. Una tendenza che si sta facendo sempre più strada, e Vtex dimostra di saper capire in anticipo le richieste del mercato e le aspettative del cliente.

L’ottimizzazione Seo aiuta le aziende clienti a migliorare l’indicizzazione sui motori di ricerca, incrementando il traffico organico.

La piattaforma non è un monolite, anzi viene continuamente aggiornata. Sono oltre 800 gli update mensili, resi disponibili dai 400 sviluppatori della società brasiliana.

Per questo non sorprende più di tanto leggere nomi di rilievo fra le aziende clienti: Braun, Sony, Coca Cola, Nespresso, Decathlon e molti altri.

Il Go-to-market vede una serie di settori target: moda, alimentare, elettronica, pharma&beauty, industria e B2B. La strategia prevede sia vendita diretta sui clienti finali, che indiretta grazie ai partner di canale e ai system integrator. Ad oggi il 60% delle opportunità viste in italia sono state generate dal canale. Un risultato tutt’altro che inaspettato, e per questo Vtex ha un programma dedicato ai partner che offre benefici economici, attività formative e di co-marketing.

vtex 2Una piattaforma di e-commerce non può certo prescindere da un adeguato customer support e Jurado ricorda come il supporto al cliente sia costante e presente in ogni momento, dalla strategia alla implementazione.

La Country Manager ha dimostrato doti di analisi non comuni sulle difficoltà tipiche del nostro Paese, indispensabili per meglio confrontarsi con partner e prospect. Ha ammesso con franchezza di aver rivisto le proprie strategie dopo aver vissuto la realtà italiana in prima persona, segno di umiltà e significative capacità di adattamento. Il 2020 sarà un anno importante per Vtex in Italia: una serie di fattori, fra cui i rinnovi di licenze delle aziende italiane con molti dei principali competitor, creeranno le condizioni per una affermazione sul mercato.

Abbiamo chiesto a Daniela Jurado quali siano, a suo avviso, le difficoltà principali cui Vtex dovrà far fronte in Italia. Prima di tutto (annoso problema) un tema di rigidità culturale, che ancora oggi attanaglia le aziende quando si tratta di attività online. Se il consumatore italiano si sta lentamente abituando agli acquisti online (anche se siamo abbondantemente sotto la media europea), le aziende sono ancora restie a compiere questo passo.
Un secondo tema riguarda il vincolo contrattuale di molti potenziali clienti con piattaforme concorrenti. Infine, la creazione di rapporti di fiducia: questo vale tanto per i clienti diretti, quanto per il nascente ecosistema di partner.

L’orizzonte temporale per raggiungere una adeguata penetrazione del mercato è, secondo Jurado, di 18-24 mesi. Un valore credibile e concreto che testimonia (se ancora fosse necessario) la chiarezza di idee della Country Manager.

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php