vSphere 5.1, virtualizzazione popolare

Per Vmware la business continuity deve poter riguardare anche le Pmi.

Al Vmworld 2012 è stata presentata la suite vSphere 5.1, nuova versione della piattaforma di virtualizzazione che Vmware ora indirizza allo small medium business.

Cento nuove funzionalità e miglioramenti per potenziare l'efficienza, ridurre i costi delle operazioni It fino al 30% e garantire i livelli di servizio delle applicazioni sono i plus della nuova offerta.

Vmware vSphere 5.1 includerà un vSphere Storage Appliance aggiornato per Essentials Plus, che trasforma lo storage interno dei server in una risorsa storage condivisa, permettendo così ai clienti di utilizzare le caratteristiche avanzate di business continuity di vSphere come vMotion e High Availability senza hardware storage condiviso.

I miglioramenti apportati renderanno più facile estendere i vantaggi agli ambienti vSphere e Remote Office/Branch Office (Robo) esistenti e ridurranno i costi infrastrutturali facendo girare il server vCente™ su una macchina virtuale in un cluster vSphere Storage Appliance.
vSphere Storage Appliance 5.1 supporta Raid 5, 6 e 10 e permette di aggiungere capacità storage online per stare al passo con la crescita dei dati.

vSphere 5.1 includerà nuove capacità di backup e recovery che consentiranno di definire le policy di backup. vSphere Data Protection è il sistema di backup agentless che, grazie alla deduplicazione built-in, consentirà di ridurre i costi nella gestione della protezione dei dati.

La replica è un elemento chiave di qualsiasi progetto di disaster recovery e vSphere 5.1 includerà capacità di replica array-agnostic.
vSphere Replication permetterà di replicare i dati della virtual machine sulla Lan o Wan per una protezione efficiente.

Per chi vuole semplificare e automatizzare il disaster recovery Vmware sta introducendo una nuova versione di vCenter Site Recovery Manager che include il supporto per vSphere 5.1 Essentials Plus.
vCenter Site Recovery Manager 5.1 sarà supportato da un ecosistema di service provider che offriranno servizi di “disaster recovery to the cloud” che permetteranno ai clienti di avere un fail over su data center del service provider, eliminando così la necessità di un sito di disaster recovery dedicato.

vSphere 5.1 includerà vShield Endpoint, che offre sicurezza endpoint per ogni carico di lavoro con un approccio semplificato, efficiente e cloud-aware.
Con vShield Endpoint non ci sarà più bisogno di disporre di agenti antivirus all'interno delle virtual machine, permettendo di scaricare funzioni di antivirus e anti-malware per le macchine virtuali del partner Vmware.

vSphere 5.1 e Storage Appliance vSphere 5.1 saranno disponibili l'11 settembre 2012.

I prezzi partono da 83 dollari per il processore no-core, Vram centrale o con un numero limitato di virtual machine. 
vSphere Essentials costa 495 dollari e vSphere Essentials Plus costa 4.495 dollari.
Tutti i Kit vSphere Essentials Kit includono una licenza Vmware valida per 6 Cpu con un massimo di 3 host.

Vmware offre anche diversi Acceleration Kit che forniscono alle aziende di medie dimensioni una soluzione scalabile, una piattaforma di virtualizzazione full-optional che utilizza dei processi di automazione basati su policy specifiche per garantire ottimi livelli di servizio delle applicazioni e la possibilità di aggiungere funzionalità di gestione avanzate.

Gli Acceleration Kit partono da 6.995 dollari e includono licenze vSphere per 6 Cpu, un'istanza di vCenter Server Standard e un'altra di vSphere Storage Appliance.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here