VoIp per la Gdo: l’esempio Despar

Despar al telefono con Innovaphone

La svizzera Spar Management fa parte della catena di distribuzione di prodotti alimentari nota in Italia grazie al marchio Despar e presente a livello internazionale in 34 Paesi, con più di 15.200 punti vendita. La decisione di migrare verso il VoIp è partita dalla semplice necessità di ampliare il centralino esistente presso la sede centrale a 16 nuovi telefoni. Dopo un'analisi principalmente incentrata sul fattore costi, è iniziata una fase di test per valutare anche nella pratica quello che l'impiego del VoIp poteva produrre a livello di benefici. «Quando viene presa in esame la possibilità di passaggio al VoIp, il motivo che spinge a valutare la migrazione è prettamente economico: abbattere i costi per la comunicazione fra le varie sedi e quelli di amministrazione di una rete voce/dati che con il VoIp è unificata» afferma Klaus Wallnöfer, country manager di Innovaphone Italia, fornitore di soluzioni di telefonia Ip che ha sede in provincia di Verona.

Criteri per la valutazione delle offerte sono stati, oltre alla riduzione dei costi telefonici e di manutenzione, la facilità di connessione all'impianto esistente, la disponibilità di nuove funzionalità e l'indipendenza dal produttore.
Attualmente, nella sede Spar Management nel cantone di S. Gallo, i reparti di vendita telefonica e It sono stati dotati di centralini Pbx e telefoni Voice over Ip. «Questa scelta ci consente di mettere a disposizione dei reparti in questione la tecnologia più avanzata - afferma Wolfgang Mähr, Cio di Spar Management -, la migrazione graduale dal vecchio al nuovo centralino permette di sfruttare al meglio gli investimenti a suo tempo fatti e ci garantisce la possibilità di realizzare una soluzione di telefonia secondo la più moderna tecnologia». Delle 39 filiali circa un terzo sono già interconnesse via VoIp ed è in fase di realizzazione la connessione delle restanti sedi.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here