Home Apple Visual Studio Code ora anche per i Mac Apple Silicon

Visual Studio Code ora anche per i Mac Apple Silicon

La release di febbraio 2021 di Visual Studio Code, l’editor di codice di Microsoft, introduce una serie di interessanti aggiornamenti, tra cui build per Apple Silicon, miglioramenti nell’accessibilità, processi del terminale persistenti e altri ancora.

La novità principale è probabilmente che questa versione rappresenta il primo rilascio di build stabili per Apple Silicon. Gli utenti che sviluppano su Mac potenziati dai nuovi chip M1 possono ora utilizzare Visual Studio Code senza l’emulazione Rosetta e noteranno prestazioni migliori e una maggiore durata della batteria quando eseguono VS Code.

Visual Studio Code

Il download predefinito di Visual Studio Code per macOS è ora una build universale che funziona nativamente su tutti i Mac. Nella pagina dei download gli sviluppatori possono poi trovare altri link per le build specifiche per l’architettura Intel o Apple Silicon, che sono pacchetti più compatti rispetto a quello Universal.

Per quanto riguarda i miglioramenti dell’accessibilità, tutte le barre degli strumenti nel workbench ora seguono il comportamento di navigazione standard, quindi la toolbar occupa solo una singola posizione nell’ordine delle schede ed è navigabile con i tasti freccia. Una volta che il focus è sulla barra degli strumenti, i tasti freccia servono per spostare il focus su un elemento specifico nella toolbar. Come risultato di questo cambiamento, il workbench presenta molti meno tab stop, rendendo più facile la navigazione tra tutte le sue parti.

Per coerenza, lo stesso cambiamento è stato applicato all’area delle schede. Così l’intera area delle schede è ora solo un tab stop, e la navigazione da tastiera tra le schede viene fatta con i tasti freccia sinistra e destra.

Ci sono poi altri miglioramenti dell’accessibilità, così come nel terminale integrato. Tra i secondi, i processi del terminale locali vengono ora ripristinati al ricaricamento della finestra, come ad esempio quando l’installazione di un’estensione richiede un reload. Il terminale sarà riconnesso e lo stato dell’interfaccia utente ripristinato, comprese la scheda attiva e le dimensioni di split.

Microsoft ha apportato diverse ottimizzazioni nelle prestazioni, ad esempio migliorando il caching per un file locale all’interno di una webview, così come nel debugging e nella timeline Git.

Viene anche sperimentato un nuovo editor da mostrare all’avvio, denominato l’editor Getting Started. Questo ha lo scopo di rendere alcune delle caratteristiche di Visual Studio Code più accessibili ai nuovi utenti: potrebbe essere già familiare ad alcuni utenti Insider e sarà gradualmente esteso a più utenti Stable nel corso di questa iterazione.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php