Vendosoft, si risparmia con l’usato garantito Microsoft e Adobe

office Vendosoft

Grazie a Vendosoft, società specializzata nella compravendita di licenze software nuove e usate Microsoft e Adobe, anche le aziende italiane possono risparmiare sull’acquisto dei software necessari per la propria attività sfruttando l'opportunità della "seconda mano".

Il software usato rappresenta oggi una valida alternativa per tutte le aziende interessate a ottenere notevoli risparmi. Ed è qui che entra in gioco la tedesca Vendosoft: in qualità di Microsoft Silver Partner e Adobe Certified Reseller, garantisce licenze software a norma di legge, certificate e a condizioni economicamente vantaggiose, per offrire a enti pubblici, imprese e organizzazioni di tutti i settori e dimensioni un significativo risparmio sulle spese It.

I vantaggi

L’argomento principale a favore dell’acquisto di licenze usate è il basso costo. Il software di seconda mano Microsoft e Adobe può costare fino al 70% in meno rispetto al software nuovo. Ma si ha comunque la certezza che rimanga sempre aggiornato dal punto di vista tecnico e della sicurezza fino al termine del ciclo di vita del supporto, che normalmente ha una durata compresa tra i sette e i dieci anni.

Come funziona

Con ogni fornitura, Vendosoft garantisce licenze conformi al produttore, bolle di consegna e fatture, certificazioni della catena di fornitura da parte di un revisore contabile, disco di installazione e codici volume licensing per acquistare, in piena legalità, software usato Microsoft e Adobe. Il tutto in modalità multilingue, come multilingue sono le licenze software, l’offerta e il processo di ordinazione.

Grazie alla collaborazione con dei revisori contabili, inoltre, la società garantisce la trasparenza dell’intera catena di fornitura e la rimozione del software da parte dell’acquirente iniziale, come previsto dalla normativa europea. Ciò consente a ogni cliente di affrontare con la massima serenità eventuali audit da parte dei produttori di software.

In Italia Vendosoft opera dalla seconda metà del 2018 e ha già stretto rapporti con una trentina di clienti e oltre cento prospect: “Abbiamo firmato il più importante contratto di tutta l’azienda con un’importante realtà nel mondo dei trasporti, capace di risparmiare con noi circa 750mila euro – racconta Andrea Migoni, responsabile commerciale della filiale italiana –. Operiamo su un mercato potenzialmente enorme, visto che ci sono circa 20mila imprese con oltre cento dipendenti e il 98% di queste usa licenze Microsoft o Adobe. Per questo ci siamo posti l’obiettivo di raggiungere i 1.100 clienti nel 2020, quando pensiamo di produrre circa 3,7 milioni di fatturato”.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome