Unisys espande la gamma mainframe

Puntando sulla velocità, il costruttore ha aggiornato la linea ClearPath Plus, sfruttando le potenzialità dell’architettura Cmp.

Rimasta ormai fra le poche società a proporre mainframe, in competizione con Ibm, Unisys ha annunciato un'espansione della gamma ClearPath Plus, che si basa sull'architettura proprietaria Cmp (Cellular MultiProcessing) per ambienti Windows. L'architettura consente di far girare su una medesima macchina un vecchio sistema operativo e Windows 2000, attraverso una partizione.
Sono tre, in particolare, i nuovi sistemi proposti da Unisys. Il ClearPath Plus Cs7402 può utilizzare fino a quattro processori proprietari e funziona con Windows e Os2200. Il Cp7201, invece, usa l'ambiente Mcp e può gestire fino a otto partizioni. Il top di gamma, infine, ovvero il Cs7802, può arrivare a 32 partizioni Os2200, ovvero il doppio del massimo consentito fino a oggi. Anche il numero massimo di processori sale a 32. I prezzi variano dai 413mila dollari di un modello d'ingresso ai proibitivi 2,9 milioni per il top di gamma.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here