Un centro per innovare prodotti e servizi dell’assicurativo

Servizi_Advisor_ConsulentiHa come obiettivo ripensare i prodotti e i servizi assicurativi in tutti i loro aspetti l’ Insurance Innovation Center messo a punto da Capgemini Italia e CeTIF, il Centro di Ricerca in Tecnologie, Innovazione e Servizi Finanziari che, dal 1990, realizza studi e promuove ricerche sulle dinamiche di cambiamento strategico e organizzativo nei settori finanziario, bancario e assicurativo.

Con l’obiettivo di studiare, nell’arco temporale dei prossimi due anni, l’innovazione del prodotto assicurativo, sotto il cappello di “Centro di Innovazione” si configura un’attività di ricerca finalizzata a promuovere l’arricchimento della componente di assistenza, l’evoluzione dalla logica di rimborso del sinistro e la prevenzione dello stesso sulla base di logiche completamente mutate.

Il riferimento è al modo con cui le persone si interfacciano oggi con le tecnologie e alle dinamiche con cui quest’ultime interagiscono con le persone.
Basti pensare, solo nell’ambito delle Rc Auto, ai circa 3 milioni di black box installate, secondo dati Ania, in Italia, nel solo 2014, e alle evidenti opportunità di business che potrebbero derivare dalla diffusione di strumenti utili a rilevare dati biometrici o inerenti la posizione del cliente o del contesto in cui si trova attraverso dispositivi indossabili, sensori domotici, smartphone e quant’altro.

Da qui l’idea di concentrare, nei prossimi 24 mesi, l’attività di ricerca nell’analizzare diversi ambiti di applicazione delle tecnologie a disposizione simulandone gli impatti su redditività tecnica, canali distributivi, processi operativi, reputazione, customer experience, contratti e compliance.
Non senza innovare le logiche di product governance e le modalità con cui viene valutato il prodotto assicurativo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here