Home Aziende Google Tutte le novità di Google Maps: vista immersiva per i percorsi e...

Tutte le novità di Google Maps: vista immersiva per i percorsi e altre funzioni AI

Google ha annunciato nuovi aggiornamenti, resi possibili grazie alla potenza dell’intelligenza artificiale, per Google Maps: questi update sono progettati per consentire agli utenti di pianificare e navigare con sicurezza nei viaggi, fare scelte sostenibili e trovare rapidamente ispirazione per le cose da fare.

Google Maps – sottolinea Big G – fornisce oltre 20 miliardi di chilometri di indicazioni stradali ogni giorno. E con l’intelligenza artificiale la società americana sta reimmaginando il modo in cui gli utenti possono pianificare i propri viaggi prima di partire.

All’I/O di quest’anno l’azienda ha annunciato Immersive View for Routes, un modo completamente nuovo di visualizzare in anteprima ogni fase del viaggio, sia che sia stia guidando, sia che si stia camminando o andando in bicicletta. Questa settimana, l’Immersive View per i percorsi inizia ad essere disponibile ad Amsterdam, Barcellona, Dublino, Firenze, Las Vegas, Londra, Los Angeles, Miami, New York, Parigi, San Francisco, San Jose, Seattle, Tokyo e Venezia su Android e iOS.

Google Maps

Con questa funzionalità, basta richiedere le indicazioni, quindi toccare l’anteprima Immersive View per vedere il percorso in una coinvolgente vista multidimensionale dall’inizio alla fine. È possibile prepararsi a ogni svolta come se ci si trovasse sul posto, grazie a indicazioni dettagliate e visive, e utilizzare il cursore del tempo per pianificare il momento in cui partire in base a informazioni utili, come il traffico simulato e le condizioni meteorologiche. In questo modo, si può facilmente evitare di guidare in caso di pioggia o traffico intenso, ad esempio.

Questa funzione, spiega Google, si basa sul lavoro di Immersive View for places dell’azienda, che utilizza l’intelligenza artificiale per fondere insieme miliardi di immagini di Street View e aeree, in modo da poter sapere com’è un ristorante o un punto di riferimento prima di andarci. Ora anche gli sviluppatori possono creare le proprie esperienze immersive con il lancio delle Photorealistic 3D Tiles in Google Maps Platform questa settimana.

Google Maps facilita anche la comprensione dell’ambiente circostante una volta arrivati da qualche parte, ad esempio quando si esce da una stazione della metropolitana e ci si deve orientare o quando si sta scoprendo un nuovo quartiere e si deve trovare la caffetteria più vicina. Lens in Google Maps utilizza l’intelligenza artificiale e la realtà aumentata per aiutare gli utenti ad ambientarsi rapidamente, sia che stiano esplorando una nuova città sia che stiano scoprendo le gemme nascoste del posto.

Google Maps

Basta toccare l’icona Lens nella barra di ricerca e sollevare il telefono per trovare informazioni su bancomat, stazioni, ristoranti, caffetterie e negozi nelle vicinanze. Con la più grande espansione di questa funzione, Lens in Google Maps sta arrivando in oltre 50 nuove città, tra cui Austin, Las Vegas, Roma, San Paolo e Taipei.

Google mette inoltre in evidenza come, oggi, centinaia di milioni di automobilisti dipendano dalle informazioni utili di Google Maps sulle condizioni reali, come gli incidenti nelle vicinanze o gli ingorghi imminenti.

Presto, ha annunciato l’azienda, la mappa di navigazione rifletterà il mondo reale in modo ancora più accurato. Oltre a colori aggiornati in tutta la mappa, sarà possibile vedere edifici più realistici che aiuteranno a orientarsi meglio, come nel caso in cui si stia guidando in centro e si abbia bisogno di capire dove ci si trova durante l’ultimo tratto del viaggio. E, sulle autostrade, dove spesso si verificano alcune delle manovre di guida più difficili (come quella fastidiosa uscita che richiede di attraversare rapidamente più corsie), si vedranno dettagli migliorati sulle corsie per aiutare gli utenti a sentirsi preparati. Questi aggiornamenti inizieranno nei prossimi mesi in 12 Paesi, tra cui Stati Uniti, Canada, Francia e Germania.

Negli Stati Uniti, presto gli utenti vedranno se ci sono corsie riservate lungo il percorso, in modo da poter prendere una decisione più informata su come arrivare a destinazione. In Europa, le informazioni di Google Maps sui limiti di velocità, basate sull’intelligenza artificiale, si stanno estendendo a 20 Paesi, per consentire di rimanere al sicuro anche quando è difficile individuare i cartelli dei limiti di velocità sulla strada. Entrambe le funzioni saranno disponibili su Android, iOS e sulle auto con Google Built-in nei prossimi mesi.

Google Maps

Chi guida un veicolo elettrico può avere familiarità con l’ansia da ricarica. Che si tratti di un viaggio in auto, di pendolarismo al lavoro o di un viaggio in città, non c’è niente di peggio che non sapere dove si può ricaricare durante il viaggio.

A partire da questa settimana, sulla base delle funzionalità nelle auto con Google integrato, i conducenti di veicoli elettrici su Android e iOS vedranno ora informazioni ancora più utili sulle stazioni di ricarica, tra cui se una stazione di ricarica è compatibile con il loro veicolo e se le stazioni di ricarica disponibili sono veloci, medie o lente, per aiutare gli utenti a trovare la stazione di ricarica più adatta alle proprie esigenze.

Inoltre, poiché circa il 25% di tutte le stazioni di ricarica negli Stati Uniti sono fuori uso in qualsiasi momento, è possibile vedere quando una stazione di ricarica è stata utilizzata per l’ultima volta, per evitare di perdere tempo a raggiungere una stazione di ricarica guasta. Questi aggiornamenti inizieranno questa settimana a livello globale su iOS e Android, ovunque siano disponibili informazioni sulle stazioni di ricarica EV.

Le informazioni sulla ricarica dei veicoli elettrici saranno disponibili anche per gli sviluppatori su Google Maps Platform nell’API Places, in modo che le aziende possano mostrare le informazioni sulle stazioni di ricarica in tempo reale nei loro siti web e nelle loro app.

Infine, a volte sappiamo esattamente cosa vogliamo fare, ma non siamo sicuri di dove andare. La ricerca in Google Maps si sta evolvendo per dare ancora più risposte alle domande degli utenti, e aiutarli a scoprire le cose da fare e trovare ispirazione in un modo completamente nuovo.

Ora, quando si cerca in Google Maps qualcosa di specifico, si otterranno risultati con foto di ciò che stiamo cercando. Questi risultati si basano sull’analisi di miliardi di foto condivise dalla community di Google Maps, il tutto grazie all’intelligenza artificiale e a modelli avanzati di riconoscimento delle immagini.

Grazie a questo elenco visivo di luoghi, è possibile scoprire nuovi posti che corrispondono esattamente a ciò che si sta cercando. Basta scorrere i risultati, toccare una foto per saperne di più e navigare direttamente fino a lì. Questo nuovo modo di cercare in Google Maps è in fase di lancio in Francia, Germania, Giappone, Regno Unito e Stati Uniti questa settimana, e nel tempo si estenderà ad altri Paesi.

E per quelle volte in cui si parte da zero e non si ha idea di cosa fare, come quando si ha magicamente un weekend libero, presto si vedranno risultati di ricerca meglio organizzati per stimolare la propria immaginazione. Si potranno cercare “cose da fare” in una determinata località, per vedere suggerimenti tematici. Poi toccare i luoghi che ci interessano per saperne di più e salvare le opzioni in un elenco per poterle consultare in seguito. I risultati tematici per le attività e i ristoranti saranno disponibili a livello globale su Android e iOS nelle prossime settimane.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

Iscriviti alla newsletter

css.php