Troppo complesso: ritardi in vista per iWatch

Se anche fosse davvero annunciato a ottobre, il rilascio dell’orologio intelligente di Apple rischia di arrivare sul mercato in tempi più lunghi e in quantitativi comunque più contenuti.

Mentre Android Wear, il sistema operativo di Google espressamente concepito per i dispositivi indossabili, ha iniziato a fare capolino sugli smartwatch Samsung Gear Watch e LG G Watch, arriva oggi la notizia del probabile slittamento del lancio dell'Apple iWatch.

Tutte le indiscrezioni delle scorse settimane suggerivano il lancio dell'orologio intelligente Apple ad ottobre.
Stando a quanto trapelato in queste ore, invece, l'iWatch potrebbe essere lanciato solo alcuni mesi dopo, durante la stagione natalizia.

Causa del ritardo potrebbe essere la complessità del processo di assemblaggio dell'iWatch
che usa un display AMOLED con vetro in cristalli di zaffiro, una serie
di sensori, una cassa completamente resistente all'acqua.
Apple starebbe inoltre attendendo il "via libera" alla commercializzazione da parte della Food and Drug Administration
(FDA), ente che negli Stati Uniti si occupa della regolamentazione dei
prodotti alimentari e farmaceutici. Essendo l'iWatch un dispositivo
indossabile che permette di monitorare i principali parametri vitali, il
nulla osta della FDA è ritenuto necessario. L'iter di approvazione
potrebbe quindi aver contribuito al posticipo della data di lancio.

L'Apple iWatch potrebbe essere quindi annunciato ad ottobre mentre la produzione potrebbe non iniziare prima di novembre (in un numero di pezzi più limitato rispetto a quanto ipotizzato inizialmente: circa tre milioni di unità). Il lancio sul mercato avverrebbe invece a dicembre, poco prima di Natale.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here