L’iWatch di Apple arriva a ottobre

Le indiscrezioni prendono sempre più consistenza e tutte concordano sul periodo di rilascio: il prossimo ottobre. A rafforzare l’ipotesi arriva anche un elenco dettagliato delle funzioni, fornito direttamente dall’azienda che lo costruirà.

Nuove indiscrezioni sullo smartwatch di casa Apple. Fonti vicine all'azienda della Mela rivelano che l'Apple iWatch potrebbe debuttare sul mercato già ad ottobre. La produzione del primo "dispositivo indossabile"
dell'azienda guidata da Tim Cook dovrebbe infatti iniziare nel corso
del mese di luglio. Incaricata alla realizzazione del device dovrebbe
essere la taiwanese Quanta Computer.

Lo smartwatch di
Apple dovrebbe proporre un display da 2,5 pollici, di forma all'incirca
rettangolare. Lo schermo, curvilineo, dovrebbe essere leggermente
ripiegato in modo da seguire la forma del polso e verrebbe prodotto
negli stabilimenti di LG.

Come altri smartwatch della
concorrenza, anche l'iWatch dovrebbe essere in grado di svolgere alcuni
compiti in maniera del tutto autonoma. L'accesso alla messaggistica ed
alle funzionalità vocali, però, sarebbe permesso soltanto utilizzando
uno smartphone debitamente accoppiato. L'orologio intelligente di Apple,
comunque, dovrebbe essere compatibile solamente con i dispositivi a
cuore iOS, iPhone in testa.

L'iWatch dovrebbe integrare diversi
sensori, alcuni dei quali specificamente congegnati per monitorare lo
stato di salute dell'utente. A tal proposito, è lecito pensare ad
un'immediata integrazione con l'applicazione "Salute", presentata
qualche settimana fa in occasione del lancio di iOS 8. Nuove indiscrezioni sullo smartwatch di casa Apple. Fonti vicine all'azienda della Mela rivelano che l'Apple iWatch potrebbe debuttare sul mercato già ad ottobre. La produzione del primo "dispositivo indossabile"
dell'azienda guidata da Tim Cook dovrebbe infatti iniziare nel corso
del mese di luglio. Incaricata alla realizzazione del device dovrebbe
essere la taiwanese Quanta Computer.

Lo smartwatch di
Apple dovrebbe proporre un display da 2,5 pollici, di forma all'incirca
rettangolare. Lo schermo, curvilineo, dovrebbe essere leggermente
ripiegato in modo da seguire la forma del polso e verrebbe prodotto
negli stabilimenti di LG.

Come altri smartwatch della
concorrenza, anche l'iWatch dovrebbe essere in grado di svolgere alcuni
compiti in maniera del tutto autonoma. L'accesso alla messaggistica ed
alle funzionalità vocali, però, sarebbe permesso soltanto utilizzando
uno smartphone debitamente accoppiato. L'orologio intelligente di Apple,
comunque, dovrebbe essere compatibile solamente con i dispositivi a
cuore iOS, iPhone in testa.

L'iWatch dovrebbe integrare diversi
sensori, alcuni dei quali specificamente congegnati per monitorare lo
stato di salute dell'utente. A tal proposito, è lecito pensare ad
un'immediata integrazione con l'applicazione "Salute", presentata
qualche settimana fa in occasione del lancio di iOS 8. Nuove indiscrezioni sullo smartwatch di casa Apple. Fonti vicine all'azienda della Mela rivelano che l'Apple iWatch potrebbe debuttare sul mercato già ad ottobre. La produzione del primo "dispositivo indossabile"
dell'azienda guidata da Tim Cook dovrebbe infatti iniziare nel corso
del mese di luglio. Incaricata alla realizzazione del device dovrebbe
essere la taiwanese Quanta Computer.

Lo smartwatch di
Apple dovrebbe proporre un display da 2,5 pollici, di forma all'incirca
rettangolare. Lo schermo, curvilineo, dovrebbe essere leggermente
ripiegato in modo da seguire la forma del polso e verrebbe prodotto
negli stabilimenti di LG.

Come altri smartwatch della
concorrenza, anche l'iWatch dovrebbe essere in grado di svolgere alcuni
compiti in maniera del tutto autonoma. L'accesso alla messaggistica ed
alle funzionalità vocali, però, sarebbe permesso soltanto utilizzando
uno smartphone debitamente accoppiato. L'orologio intelligente di Apple,
comunque, dovrebbe essere compatibile solamente con i dispositivi a
cuore iOS, iPhone in testa.

L'iWatch dovrebbe integrare diversi
sensori, alcuni dei quali specificamente congegnati per monitorare lo
stato di salute dell'utente. A tal proposito, è lecito pensare ad
un'immediata integrazione con l'applicazione "Salute", presentata
qualche settimana fa in occasione del lancio di iOS 8. Nuove indiscrezioni sullo smartwatch di casa Apple. Fonti vicine all'azienda della Mela rivelano che l'Apple iWatch potrebbe debuttare sul mercato già ad ottobre. La produzione del primo "dispositivo indossabile"
dell'azienda guidata da Tim Cook dovrebbe infatti iniziare nel corso
del mese di luglio. Incaricata alla realizzazione del device dovrebbe
essere la taiwanese Quanta Computer.

Lo smartwatch di
Apple dovrebbe proporre un display da 2,5 pollici, di forma all'incirca
rettangolare. Lo schermo, curvilineo, dovrebbe essere leggermente
ripiegato in modo da seguire la forma del polso e verrebbe prodotto
negli stabilimenti di LG.

Come altri smartwatch della
concorrenza, anche l'iWatch dovrebbe essere in grado di svolgere alcuni
compiti in maniera del tutto autonoma. L'accesso alla messaggistica ed
alle funzionalità vocali, però, sarebbe permesso soltanto utilizzando
uno smartphone debitamente accoppiato. L'orologio intelligente di Apple,
comunque, dovrebbe essere compatibile solamente con i dispositivi a
cuore iOS, iPhone in testa.

L'iWatch dovrebbe integrare diversi
sensori, alcuni dei quali specificamente congegnati per monitorare lo
stato di salute dell'utente. A tal proposito, è lecito pensare ad
un'immediata integrazione con l'applicazione "Salute", presentata
qualche settimana fa in occasione del lancio di iOS 8. Apple starebbe già facendo tesatare queste funzionalità ad alcuni noti sportivi statunitensi, ai quali avrebbe fornito un prototipo dell'iWatch.

Secondo le voci di corridoio, Apple avrebbe in programma di produrre ben 50 milioni di iWatch solamente nel primo anno di lancio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome