Troppa competizione: At&t ridimensiona utili e fatturato

La società registra un calo del 47% nell’utile trimestrale, mentre le vendite scendono dell’11,1%.

23 aprile 2004 Nel primo trimestre dell'esercizio in corso,
At&t ha registrato un calo del 47% negli
utili
, passati da 571 a 304 milioni di dollari, pari a 38 centesimi ad
azione.
Questo dato è comunque superiore a quanto atteso dagli analisti,
che avevano previsto un utile di 33 centesimi per azione.
Il brusco
ridimensionamento è attribuibile alla forte competizione in atto sui mercati di
riferimento della società.
Ridimensionati gli utili, ma anche le vendite, che
hanno in effetti messo a segno una flessione dell'11,1% a 8 miliardi di dollari.
Ripartito tra i due mercati di riferimento dell'azienda statunitense, il calo
più sensibile è quello registrato sul mondo consumer, dove più forte è la
competizione da parte dei provider del mondo wireless, e che ha dunque
registrato un -16,2%. Più contenuto il calo sul mercato business, che ha
comunque messo a segno un -9,1%.
Per l'intero esercizio, la società si
attende una calo compreso tra il 7 e il 10% nel fatturato.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here